Salute mentale online: ecco le prime regole con il Manifesto etico

Si presenta il Manifesto Etico per regolamentare i servizi psicologici online

0
57
manifestoetico

La salute mentale è spesso stato un argomento tabù, ma oggi fortunatamente è entrata a far parte della sfera del benessere generale. Ha contribuito a sfatare questi miti anche la diffusione di diverse piattaforme di psicologia online, che dalla pandemia in poi hanno aiutato molte persone a iniziare il loro percorso di terapia direttamente da casa propria.

Mentre questo mercato si allarga, bisogna anche tenere in considerazione il possibile aumento dei pericoli legati ad esso. Con il crescere dell’abbondanza dei fornitori, gradualmente salgono anche i rischi associati a questi. Una corretta espansione del settore, però, deve mantenere alta la qualità e la trasparenza del servizio.

È proprio per far fronte a questi rischi che alcune piattaforme online hanno deciso, di propria spontanea volontà, di dare vita alla prima versione del “Manifesto per il Supporto Psicologico Online”: un documento che punta a regolamentare tutto il settore attraverso alcune linee guida.

L’importanza di mettere ordine nel mondo della psicoterapia online

Con questo documento, elaborato con il contributo di alcune delle principali piattaforme operanti nel settore come Serenis.it, TherapyChat, Mindwork, e Minders Community, l’obiettivo è quello di fare ordine in  un mercato in grande espansione per tutelare pazienti e operatori. Tutte le norme sono state presentate assieme al comitato etico del Consiglio Nazionale Ordine Psicologi e, annualmente, verranno aggiornate da 4 rappresentanti delle aziende firmatarie seguendo i mutamenti del mercato.

Come operatori del settore, crediamo che il digitale rappresenti un’opportunità nuova e consistente per rendere accessibile il supporto psicologico in modo complementare alla modalità tradizionale, ma solo se usato con coscienza e consapevolezza: in caso contrario, può essere dannoso – commentano Daniele Francescon di Serenis.it, Alessandro De Sario di TherapyChat, Biancamaria Cavallini di Mindwork, Riccardo Manini di Minders Community promotori dell’iniziativa – L’online è un terreno su cui è facile scivolare, e per questo abbiamo deciso di dotarci di un Manifesto: in un settore come il nostro, sentiamo la responsabilità di poter influenzare direttamente la vita e la salute delle persone, e vogliamo dare un segnale che tracci un punto di partenza. Più realtà aderiranno, più crediamo che il settore possa continuare a crescere in modo sostenibile e maggiore sarà l’impatto positivo che potremo avere.”

Per maggiori dettagli sull’iniziativa: manifestopsicologico.it