Scritte e striscioni denigratori contro l’arrivo di Salvini ad Albano

"L'arrivo di Matteo Salvini ad Albano Laziale ha messo in luce, ancora una volta, l'allergia di un parte della sinistra al confronto democratico e al rispetto delle idee altrui"

0
623
Scritte contro Salvini ad Albano

“L’arrivo di Matteo Salvini ad Albano Laziale ha messo in luce, ancora una volta, l’allergia di un parte della sinistra al confronto democratico e al rispetto delle idee altrui. Oltre alle contestazioni annunciate, nella notte sono comparse sul territorio scritte e striscioni denigratori. L’odio di qualcuno non fermerà l’entusiasmo di tantissimi albanensi (e non solo) che attendono con trepidazione di applaudire, ma anche soltanto di ascoltare, l’ex Ministro dell’Interno. Ricordo a chi dice che il Segretario leghista non è il benvenuto nella nostra città che Matteo Salvini è il leader del partito che alle ultime Europee ha raccolto oltre 9 milioni di voti in Italia e che nella stessa Albano è risultata essere la lista più votata con 5.320 voti. Quindi, a tutela della democrazia e dell’articolo 49 della Costituzione, non possiamo che condannare convintamente i comportamenti antidemocratici di chi vorrebbe negare ad un Senatore della Repubblica, ex Ministro e leader dell’opposizione il sacrosanto diritto di parlare”. Dichiara in una nota la Lega di Albano.

Print Friendly, PDF & Email