Serie B Waterpolis Lariano, vittoria a Guidonia

Under 15, l’F&D H2O torna al successo contro la Roma Vis Nova (11-4). Serie C, Waterpolis Lariano battuta di misura a Napoli contro l’Azzurra 99

0
331
f&d_h2o
F&D H2O

Under 15, l’F&D H2O torna al successo contro la Roma Vis Nova (11-4)

Torna alla vittoria l’Under 15 dell’F&D H2O Velletri conquistando il secondo successo stagionale ai danni della Roma Vis Nova. Una bella partita, mai in discussione e costantemente tenuta in mano dalle veliterne, che dominano sin dalle prime battute e chiudono a metà gara sull’8-1. Alla fine il successo è più che meritato e vanno a segno cinque volte Aprea A., quattro volte Falletta, una Attenni e una Giuliano. Soddisfatto l’allenatore Matteo Calcagni, che ha commentato così il match disputato dall’F&D H2O: “Buona prova della squadra, partita mai a rischio. Dopo due tempi avevamo già chiuso, sono stato contento di come le ragazze abbiano approcciato alla gara. Finalmente” – continua il coach dell’F&D H2O –“ho visto grinta, coraggio e voglia di fare rispetto alle ultime due uscite con la Sis e con i Castelli Romani. Ripartiamo da qui, era importante vincere dopo due sconfitte, e meglio ancora il fatto che la vittoria sia stata netta e dia fiducia alle ragazze. Sono soddisfatto anche delle più piccole e meno esperte che si sono comportate bene seguendo le mie indicazioni e risultando molto brave e grintose”. Esordio per Dalila Di Giacomantonio, classe 2008, che è entrata subito bene in partita mettendoci grinta e carattere. Miglioramenti importanti per tutta la squadra, in vista del proseguo del campionato.

F&D H2O: Castorina, Ducci, Falletta(4), Attenni(1), Mele, Cappelluti, Giuliano(1), Picca, Aprea G., Aprea A.(5), Di Giacomantonio, Cianfarani, Gaibisso, Iacomino. Allenatore: Matteo Calcagni.

Serie C, Waterpolis Lariano battuta di misura a Napoli contro l’Azzurra 99

Sconfitta con più di qualche recriminazione per la Waterpolis Lariano in Campania. La squadra di mister Domenico Criserà esce a mani vuote dalla trasferta contro l’Azzurra 99, e il risultato di 7-6 per i locali dà la cifra dell’equilibrio che c’è stato in vasca. Ospiti in vantaggio nel primo tempo, e in pieno controllo di gioco. Poi la rimonta avversaria, il sorpasso e la reazione della Waterpolis, che nel finale non concretizza le occasioni del possibile pari. A segno per il team di Criserà Gualandi e Tonon (una doppietta a testa), Di Santantonio e Droghini. Il tecnico, nonostante il ko, analizza con fiducia la sconfitta e si dice ottimista per il futuro: “Purtroppo abbiamo perso 6-7, ma avevamo iniziato molto bene la partita. Il primo tempo lo abbiamo giocato benissimo, siamo andati anche sul 5-2. Qualche errore sotto porta e la poca esperienza ha fatto sì che l’Azzurra recuperasse e poi ci sorpassasse. La reazione è arrivata ma non siamo riusciti a segnare sprecando due uomini in più con delle conclusioni affrettate. È mancata” – dice il tecnico – un po’ di amalgama, un po’ di esperienza e poi per la dinamicità dei giocatori siamo penalizzati nelle vasche da 25 metri”. Prossima gara contro l’Antares Latina che dovrebbe giocarsi ad Anzio, nella speranza che venga revocata la squalifica del campo e che torni a disposizione il centroboa Caprari. Giovedì arriverà l’udienza del ricorso presentato dalla Waterpolis, nella speranza che non si debba giocare in campo neutro.

Serie B Waterpolis Lariano, vittoria a Guidonia: ottima prova per le giovani di Di Zazzo

Arriva con un convincente 17-6 una splendida vittoria per la Waterpolis di mister Christian Di Zazzo ai danni della Roma Waterpolo. Le ragazze hanno messo subito in chiaro le cose in un match non semplice. Primo parziale che si chiude sul 4-1 in favore delle ospiti, brave a prendere subito il largo. Nel secondo tempo il vantaggio è stato incrementato con un 4-0 che ha portato a metà gara il punteggio sull’8-1. Più equilibrio nel terzo tempo, durante il quale si sono innervositi un po’ gli animi: la Waterpolis ha comunque mantenuto a distanza di sicurezza le padrone di casa e il parziale si è chiuso sul 4-5. Ultimo tempo gestito agevolmente dalla compagine di Di Zazzo che ha chiuso 4-1 e portato a casa un 17-6 che non ammette repliche. A segno quattro volte Carosi, quattro volte Bertini, quattro Piscopo, due Cristea, una Magno, una Passaretta e una Baldo. Così mister Christian Di Zazzo nel post gara: “Siamo partiti meglio del solito, concentrati, e abbiamo messo subito in chiaro chi avrebbe vinto la partita. Dopo i primi due tempi loro hanno messo la partita sul piano fisico cercando il contatto e smettendo di giocare, con alcuni falli al limite della sportività”. Il coach si sofferma molto su questo aspetto, a suo dire eccessivamente pronunciato durante il match: “Non era pallanuoto, mi piace il gioco fisico ma quando si fa male non ci sto. Ho dovuto calmare le ragazze e mi è piaciuto vedere che si sono aiutate fra loro. Per la prima volta in stagione dico brave a tutte”. “Ho visto che tutte si sono impegnate nel fare quello che chiedo” – ha proseguito Di Zazzo – “e oltre alle più grandi voglio elogiare Baldo, Cristea, Barsi, Cappelluti, Pallante, quest’ultima lasciata per sicurezza in panchina visti i nervi tesi. La strada presa è quella giusta, ora bisogna intensificare il lavoro e continuare su questo piccolo accenno di gruppo che si è visto soprattutto dopo la partita. Avanti così, nanette!”.

F&D H2O: Barsi, Cappelluti, Magno (1), Aprea, Ramellini, Carosi (4), Cristea (2), Bertini (4), Passaretta (1), Pallante, Piscopo (4), Baldo (1), Tomassini. Allenatore: Christian Di Zazzo.

 

Print Friendly, PDF & Email