Tokyo 2020, una foto al giorno: 4 ragazzi d’oro e la corsia 8

Avremmo firmato per 1 medaglia qualsiasi tra le 5, io per 2 sinceramente Grazie ragazzi d'oro!

0
365

Nicola Gallo scrive per Meta Magazine il suo diario olimpico per immagine. Una foto per ogni giorno di Tokyo 2020, le XXXII Olimpiadi estive in corso in Giappone.

4x100_oro_tokyo_foto_social_moretta
Il post fotofinish di Tortu che supera Michell Blake (dai social di Claudia Moretta)

I “vecchi” come me hanno sentito parlare di una gara olimpica in corsia 8:

Pietro Mennea a Mosca, lo racconta bene una fiction andata in tv qualche tempo fa, in Russia alla vera ultima occasione a 5 cerchi in corsia 8 chiude il cerchio e vince, finalmente, l’oro olimpico dopo la “delusione” di Montreal 1976 (da medaglia) e Monaco 1972 alla prima esperienza (poi ci saranno ancora Los Angeles 1984 da finale e la passerella finale di Seul 1988).

Oggi eravamo in ottava corsia con la speranza di fare qualcosa nella 4×100.

Io ero convinto che si sarebbe vinto perchè quando hai entusiamo e hai l’occasione della vita senza gli americani, i giamaicani in rottura fai la roulette russa con un solo colpo vero: difficile non prendere quello a salve…

E’ andata con una rimonta d’oro di un redivivo Tortu che ha davvero ricordato il Pietro di Mosca.

Una medaglia che corona una spedizione trionfale in pista e non (5 ori), sinceramente irripetibile.

Un qualcosa che i ragazzi d’oro capiscono a malapena, chi segue da anni, come me, ancora meno perchè letteralmente sotto shock, chi segue di tanto tanto ancora meno meno visto che qualcosa di si entusiasmante, ma di totalmente inaspettato.

D’altronde avremmo firmato per 1 medaglia qualsiasi tra le 5, io per 2 sinceramente.

Grazie ragazzi d’oro <3