Tre convocati del Frascati scherma per gli Europei

Il Frascati Scherma incrocia le dita per i suoi tre “moschettieri”

0
98
Il Frascati Scherma incrocia le dita per i suoi tre “moschettieri”. Il club tuscolano, infatti, avrà tre rappresentanti nella spedizione azzurra agli europei Cadetti e Giovani che si disputeranno a Novi Sad (in Serbia) da sabato prossimo 26 febbraio e fino al 7 marzo: si tratta degli sciabolatori Lorenzo Ottaviani, Edoardo Reale e Manuela Spica, mentre il fiorettista Mattia Raimondi sarà “riserva in Italia” in caso di qualche forfait in extremis. I primi a scendere in pedana sono gli atleti della categoria Giovani (gli Under 20). Proprio nel giorno d’apertura, dunque sabato, ci sarà la gara degli sciabolatori che vedrà Ottaviani tra i protagonisti, mentre lunedì 28 febbraio sarà la volta delle sciabolatrici con Manuela Spica ai “nastri di partenza”. Martedì 1 marzo ci sarà la gara a squadre degli sciabolatori e il giorno successivo quella delle sciabolatrici. Successivamente toccherà ai Cadetti (Under 17) con Reale che disputerà la prova individuale già giovedì 3 marzo, mentre quella a squadre è in programma domenica 6 marzo.
Intanto nello scorso fine settimana è andata in scena un’altra prova di Coppa del Mondo Under 20 di fioretto a Sabadell (in Spagna). A rappresentare il Frascati Scherma c’erano Giuseppe Franzoni e Mattia Raimondi che hanno concluso rispettivamente al 22esimo e al 62esimo posto. Il primo ha esordito nel tabellone ad eliminazione diretta sconfiggendo il francese Amaury Corberand col punteggio di 15-7. Nel secondo turno ecco un altro transalpino, ovvero Jean Baptiste De Belval: cliente decisamente più scomodo ed eliminato con un faticoso 15-12. Ai sedicesimi di finale per Franzoni è stato fatale l’incrocio con il connazionale Tommaso Martini che lo ha sconfitto per 13-8 al termine di un assalto molto tattico. La corsa di Raimondi, invece, è iniziata con l’incrocio contro l’inglese Jaimie Cook, battuto con un tirato 15-12, ma poi si è subito interrotta al cospetto dello stesso Tommaso Martini che si è imposto con un netto 15-4.