Trenitalia, dal 1° Marzo cambiano le regole per trasportare le bici pieghevoli: ecco le nuove disposizioni

Dal 1° Marzo 2024 nuove regole per il trasporto delle bici pieghevoli in treno

0
783
Bici pieghevole
Businessman holding folding bicycle on railway platform about to board a train

A partire da venerdì 1° Marzo 2024, Trenitalia farà entrare in vigore le nuove disposizioni per il trasporto delle bici pieghevoli.

Nuove disposizioni per il trasporto delle bici

Sulle Frecce e sugli Intercity di Trenitalia per trasportare la bici pieghevole al seguito bisognerà che sia “opportunamente chiusa, spenta (se elettrica) e nell’apposita sacca”. Lo si legge sul sito di Trenitalia nella sezione “Servizi – Bici al seguito”, dove si precisa che “in ogni caso le dimensioni non devono essere superiori a cm 80 x 110 x 45. In caso di inadempienza non si potrà salire a bordo. 

Bicicletta riposta solo negli appositi spazi

Oltre all’obbligo di sacca per riporre la bici pieghevole, il regolamento ribadisce che: “La bicicletta deve essere collocata esclusivamente negli appositi spazi dedicati ai bagagli e non puoi riporre la sacca in prossimità delle porte di accesso al treno, nei vestiboli e nei corridoi di transito”. 

Bici senza sacca? Multa di 50 euro

“In caso di inadempienza delle disposizioni previste, dovrai scendere dal treno alla prima stazione in cui si effettua fermata e sarai regolarizzato con il pagamento di una penalità di 50 €”. Questo quanto riportato sul sito di Trenitalia che dunque prevede una multa di 50 euro per chi non rispetterà l’obbligo di riporre la bici pieghevole nella sacca e di collocarla negli spazi dedicati ai bagagli. La possibilità di viaggiare con la bici pieghevole senza (o fuori dalla) sacca resta solo per i treni Regionali, ma non più su Intercity e Frecce.