Via agli eco-punti ad Albano, sconti su Tari o nei negozi convenzionati

0
4182
andreassi
Luca Andreassi e Mr Pack
andreassi
Luca Andreassi e Mr Pack

Si concretizza il progetto degli eco-punti per i cittadini virtuosi nella raccolta differenziata dei rifiuti, fortemente voluto e portato avanti dal Consigliere Comunale Luca Andreassi. Ideato al termine della scorsa  legislatura, dopo l’installazione delle macchine mangiaplastica in città, un altro tassello all’interno del sistema di raccolta, riciclo e riuso dei rifiuti ad Albano si realizza, in vista del prossimo completamento della raccolta porta a porta su tutto il territorio delle frazioni di Cecchina e Pavona.

Da circa un anno sono numerosi i cittadini di Albano Laziale che hanno scelto di differenziare gli imballaggi in plastica in una delle quattro macchine “mangia plastica”, “Mr. Pack”, posizionate ad Albano in piazza Zampetti,  piazza Silvestri, a Cecchina in via Spagna e a Pavona in via Pescara. Questo comportamento virtuoso, da oggi, sarà premiato.

L’Amministrazione comunale infatti ha ufficializzato le modalità di conversione degli “eco punti” accumulati in questi mesi (si ricorda che ad 1 imballo conferito corrisponde 1 “eco punto”).

Come da programma amministrativo, i cittadini avranno due possibilità per convertire gli “eco punti” maturati:

1 – Richiedere lo sconto sulla tariffa TARI.  A partire dal 1 luglio ed entro il 15 settembre sarà possibile presentarsi presso l’Ufficio Ambiente del Comune di Albano Laziale a Via San Francesco d’Assisi con la tessera sanitaria sulla quale sono stati accumulati gli “eco punti” e chiederne lo scarico e la conversione in sconto sulla tariffa. Per poter accedere a questa agevolazione bisogna aver accumulato almeno 500 “eco punti” e verranno decurtati dalla tariffa 1,5 € ogni 100 “eco punti”.

2 – Ottenere sconti presso gli esercizi commerciali convenzionati. In questo caso gli utenti dovranno presentarsi presso gli uffici comunali e chiedere l’emissione di buoni cartacei da 100 “eco punti” che potranno poi essere spesi presso gli esercizi commerciali aderenti alla convenzione.

Inoltre, per favorire la partecipazione dei commercianti a questo circuito virtuoso, è stato previsto per le loro attività un rimborso sui punti ritirati. Questa forma di rimborso si articola in due modi:

1 – Per le attività economiche e le attività commerciali di vicinato (negozi) 1,5€ ogni 100 “eco punti” ritirati o ogni buono sconto ritirato;

2 – Per la distribuzione organizzata (supermercati) 0,75€ ogni 100 “eco punti” ritirati o ogni buono sconto ritirato.

Ogni cittadino può scegliere come impiegare gli “eco punti” raccolti: ovvero convertirne parte in sconto sulla tariffa TARI e parte, ad esempio, in sconti presso le attività convenzionate.

Delle importanti novità ha parlato il Consigliere comunale Luca Andreassi: «Finalmente arriviamo alla definizione del virtuoso processo di separazione della plastica. Un percorso che già da un anno tantissimi cittadini hanno attivato scegliendo di utilizzare le macchine “mangia plastica”, ma oggi tutto questo assume un aspetto di convenienza economica per tutti i cittadini virtuosi. Se è vero che in altre città, il sistema “eco punti” è già attivo, è altrettanto vero che Albano Laziale è una delle prime realtà in cui gli “eco punti” vengono convertiti direttamente in sconti sulla tariffa».

Proprio sulla TARI, continua Andreassi: «Lo spirito che ci ha guidato nella definizione della tariffa è quello che più comportamenti virtuosi si hanno, meno si paga. Valeva già per chi faceva compostaggio domestico, da oggi vale anche per chi differenzia gli imballaggi in plastica presso le apposite macchine “Mr. Pack”. Senza dimenticare l’agevolazione con relativo sconto sulla tariffa per le famiglie residenti nei pressi della discarica di Roncigliano».

Print Friendly, PDF & Email