Villa Mercede Padel Club, richiesto il massimo livello per la Scuola padel: tre progetti in cantiere

A curare i rapporti con queste istituzioni sarà Mauro Zuaro, maestro nazionale della Fitp e insegnante di educazione fisica all’istituto superiore “Enrico Fermi” di Frascati

0
41

Il Villa Mercede Padel Club va di corsa. E ha già stretto rapporti con la Fitp (Federazione Italiana Tennis e Padel) e con il Ministero dell’Istruzione e gli enti locali. A curare i rapporti con queste istituzioni sarà Mauro Zuaro, maestro nazionale della Fitp e insegnante di educazione fisica all’istituto superiore “Enrico Fermi” di Frascati, nonché responsabile delle attività sportive scolastiche per conto del Ministero e della Fitp di cui è anche fiduciario tecnico col compito di riconoscere e implementare le scuole federali sul territorio. «Siamo già affiliati Fitp come centro sportivo e a breve verrà rilasciata l’omologazione dei campi grazie alla quale si potranno fare campionati, manifestazioni e tornei – dice Zuaro – Verranno formate più squadre di vari livelli tecnici e di età che rappresenteranno il Villa Mercede Padel Club. Inoltre stiamo portando avanti la domanda di riconoscimento federale per la nostra Scuola padel e abbiamo richiesto il massimo livello (Standard School) anche per la presenza nello staff di un maestro nazionale Saverio Palmieri, di altri esponenti di spicco del mondo del padel (come la numero uno d’Italia Chiara Pappacena e l’altro istruttore Michele Mattioli, ndr) e del sottoscritto che è preparatore fisico oltre che dirigente federale. L’aspetto dell’ospitalità (ovvero la presenza di bar, ristorante e hotel) all’interno del nostro circolo ci dà la possibilità di poter ospitare qui nel prossimo futuro anche tornei di livello nazionale e internazionale”. Seguendo le indicazioni federali, il Villa Mercede Padel Club ha abbracciato tre importanti progetti: “Da subito abbiamo aderito a quello denominato “Over 65”, finanziato e sostenuto da Fitp e Sport e Salute: l’obiettivo è coinvolgere persone di una certa età nella nostra disciplina. L’altro (anch’esso finanziato dalla Fitp) si chiama “Racchette in classe” e prevede la promozione del padel all’interno delle scuole. Vogliamo coinvolgere diverse istituzioni scolastiche del territorio sia elementari che medie e superiori: abbiamo già avviato l’iniziativa al “Fermi”, a breve faremo lo stesso con il liceo di Villa Sora che è proprio di fronte alla nostra struttura e poi col liceo sportivo “San Giuseppe” di Grottaferrata. Collegato a questo c’è il progetto denominato “La ricerca del talento”, finanziato da Fitp: qualora ci fossero ragazzi particolarmente interessanti dal punto di vista coordinativo, fisico e tecnico si potrà offrire una borsa di studio di un anno per fare corsi di padel e approfondire la conoscenza della disciplina. Infine il Villa Mercede Padel Club punta ad essere promotore e centro sperimentale del padel in carrozzina, coinvolgendo anche le persone che hanno una mobilità limitata”.