Viva Frascati “Al lavoro per il bene della città”

Viva Frascati si dichiara disponibile a nuovi incontri, nella massima chiarezza, con chi vuole lavorare insieme unicamente per il bene della Città.

0
165
vivafrascati
Viva Frascati

IL 2020 è stato per noi tutti uno degli anni peggiori dalla seconda guerra mondiale. Il COVID19 sta anche in questo Dicembre creando seri problemi alla salute dei cittadini, causando ancora numerosi contagi e nuovi decessi. Al drammatico problema sanitario si è aggiunto quello grave del lavoro, con numerose attività sull’orlo della chiusura e molti lavoratori con lo spettro di una potenziale disoccupazione. Ricordiamo anche le problematiche sociali che stanno causando altri danni nei rapporti tra le persone, anche all’interno delle famiglie.

VIVA FRASCATI è consapevole della grave situazione che l’epidemia ha comportato anche nella nostra Città, e segnala la forte preoccupazione nel constatare che anche in questo delicato momento storico manca una guida, un programma, e una qualificata squadra per affrontare le emergenze e per predisporre un rilancio immediato di attività e nuove iniziative. L’incolore amministrazione del sindaco Mastrosanti, ormai sempre più solo, si muove soltanto su piccoli interventi scollegati ed insufficienti, senza una progettualità complessiva, e mancando di un vasto ed articolato progetto da condividere con tutte le forze politiche e sociali: e poi le solite liti in maggioranza, cambiamenti in corsa di assessori, scollamento cronico con le forze produttive della Città.

Responsabile con l’impegno preso con i cittadini, VIVA FRASCATI ha continuato, nonostante le difficoltà del momento, in una serie d’incontri seppur limitati con gruppi politici, categorie e associazioni, ritenendo ormai del tutto esaurita l’esperienza della Giunta Mastrosanti. Si segnala che sono stati trovati punti di condivisione e di studio anche con chi in tempi recenti ha fatto scelte diverse da VIVA FRASCATI, e che ora hanno finalmente compreso l’amara realtà dell’immobilismo e della confusione esistente. In particolare si è constatata la totale mancanza d’informazione su alcuni punti amministrativi quali URBANISTICA, che stranamente il sindaco ha voluto tenere sempre per sé;  le questioni del patrimonio immobiliare che da oltre due anni non hanno generato importanti soluzioni;  la fuga di bravi e preparati dipendenti comunali e della STS; il problema sicurezza con le continue risse quest’estate nel centro storico; lo stato precario di Cocciano e di altri quartieri privi di un accurata e costante manutenzione soprattutto negli spazi verdi;  la modestia degli addobbi natalizi non all’altezza di una città come Frascati e costati 30.000 euro.

VIVA FRASCATI si dichiara disponibile a nuovi incontri, nella massima chiarezza, con chi vuole lavorare insieme unicamente per  il bene della Città.

VIVA FRASCATI inoltre si farà promotore di alcune iniziative amministrative (mozioni, interrogazioni…), tra le quali: la necessità che il Comune acceda al meccanismo del bonus 110% utile anche per restaurare e migliorare le abitazioni Iacp e di proprietà comunali; La disciplina del piano antenne per salvaguardare meglio la salute dei cittadini; sostegno attività produttive invece di insignificanti aiuti come i 20.000 euro destinati consorzio vini tipici per futili interventi;

Queste prossime Feste, per tutti noi  saranno inusuali, e separeranno affetti e amicizie. VIVA FRASCATI vuole però fare un sincero augurio alle donne e gli uomini della Città, augurando loro una ritrovata serenità e alla nostra Frascati di ritornare ad essere viva e brillante, superando questo triste periodo di mediocrità”. Lo dichiara Viva Frascati.

 

Print Friendly, PDF & Email