Afganistan, Pd e Gd Lazio si uniscono alla richiesta di corridoi umanitari

Astorre “I talebani hanno preso il controllo dell’Afghanistan. A poche centinaia di chilometri da noi i basilari diritti civili ed umani sono annientati, distrutti, nel nome del fondamentalismo islamico".

0
121
pd
Partito Democratico

AFGHANISTAN. PD E GD LAZIO SI UNISCONO ALLA RICHIESTA DI CORRIDOI UMANITARI

“I talebani hanno preso il controllo dell’Afghanistan. A poche centinaia di chilometri da noi i basilari diritti civili ed umani sono annientati, distrutti, nel nome del fondamentalismo islamico.

Le donne, soprattutto le giovani, sono i soggetti più a rischio: stanno bruciando i loro diplomi, i certificati di iscrizione ai corsi di laurea, per cancellare le prove della loro istruzione che non è tollerata per le donne dai fondamentalisti. Per le strade si sentono le urla di chi intima loro di indossare il burqa. Molte si nascondono nelle cantine. Alcune, come la giovanissima Sindaca Zarifa Ghafari, aspettano con tremenda dignità che vadano a prenderle”
Lo scrivono in un comunicato il PD Lazio e i GD Lazio.
“Come Partito Democratico – prosegue -, a partire dal segretario Enrico Letta, stiamo chiedendo che si aprano immediatamente dei corridoi umanitari per i profughi. Dobbiamo garantire la protezione internazionale alle donne, ai minori, ai cooperanti. L’occidente ha delle responsabilità nei confronti di queste persone. La nostra grande comunità democratica può compiere diversi gesti concreti per aiutarli. Invitiamo i Sindaci e le amministrazioni comunali a predisporre gli spazi necessari per l’accoglienza appena verranno attivati i corridoi umanitari e tutti insieme possiamo aiutare le tante ONG e tutti i cooperanti. Tra queste vi segnaliamo l’iniziativa di Pangea Onlus, che ha attivato una raccolta fondi per l’Emergenza Afghanistan. Ci sono milioni di persone che hanno bisogno del nostro sostegno per scappare da chi vuole distruggere la democrazia. Noi democratici dobbiamo essere al loro fianco”, conclude Astorre.

Lettera PD Lazio per Afghanistanl

Print Friendly, PDF & Email