All’Anfiteatro Festival gli Hot Club de Zazz rivisitano il Trovatore

0
1227
Hot Club de Zazz
Hot Club de Zazz
Hot Club de Zazz
Hot Club de Zazz

Tre chitarre un’armonica un contrabbasso, il quintetto degli Hot Club de Zazz propone venerdì 2 agosto all’Anfiteatro Festival di Albano organizzato da Europa Musica, una travolgente rivisitazione in chiave gipsy swing di alcune indimenticabili melodie del Trovatore di Giuseppe Verdi.

Una sfida ambiziosa, nata da un’idea di Nicola Puglielli con arrangiamenti dello stesso  Puglielli, Luca Pagliani e Roberto Nicoletti, quella di far incontrare la lirica di Verdi con lo swing del chitarrista Django Reinhardt di origine zigana (1910-1953), punto di riferimento musicale degli Hot Club de Zazz.

La storia del Trovatore è basata sulla rivalità tra due uomini, il Conte e il Trovatore Manrico – figlio adottivo della zingara Azucena – che ignorano di essere fratelli e amano la stessa donna. In questa vicenda fatta di passione, gelosia, onore, ambientata nella Spagna del quattrocento, il quintetto trova la chiave per unire due mondi all’apparenza lontani, due gusti musicali, due epoche. Il risultato è davvero unico, innovativo e coinvolgente.