Boville, Copronel scrive a Draghi

"Idee per rendere credibile il Pnrr". Il Copronel scrive a Draghi, Il coordinamento assieme all'Associazione Sempre Boville e a 1000 firmatari per inserire l'Unicum AppiaAntica Bovillae

0
143
uovo
uovo

COPRONEL SCRIVE A DRAGHI “IDEE PER RENDERE CREDIBILE IL PNRR”

Arriverà per regalo dal governo Draghi per il 21 aprile, data del 2774° anniversario del Natale di Roma, il decreto legge che costituisce Roma Capitale Metropolitana? Se lo chiede il CoProN.E.L. Onlus – Coordinamento Promotori Nuovi Enti Locali, che assieme all’Associazione Sempre Boville a ai 1000 firmatari per inserire l'”Unicum AppiaAntica-Bovillae” tra i patrimoni dell’Unesco, ha indirizzato al premier Mario Draghi una serie di idee-proposte sul tema “Progetto italo-europeo per lo sviluppo ecocompatibile” nell’ambito delle finalità e delle caratteristiche richieste dall’Unione Europa per i fondi del Piano Nazionale della Ripresa e della Resilienza 2021-2027. Tre strategiche priorità progettuali: un museo sulle origini della civiltà occidentale; Roma Capitale Metropolitana; un parco archeologico Appia Antica, da Roma a Brindisi. E ancora: la realizzazione di un museo della “Transumanza e Pastorizia”, la valorizzazione agrituristica, enogastronomica ed ecocompatibile dell’agro romano anche a Boville, il recupero e la valorizzazione dell’Appia antica, la vocazione “archeologico-ambientale” dell’aeroporto di Ciampino per aerei non inquinanti a propulsione idrogeno/ossigeno. “Per rendere credibile l’intero PNRR, prima di inviarlo alla Ue entro il 30 aprile – ricorda Pino Cardente, coordinatore del Co.Pro.N.E.L. – vanno deliberati in consiglio dei ministri il cronoprogramma per il riconoscimento quale patrimonio dell’Unesco dell’Unicum Appia antica-antica Bovillae recante il dossier finale da inviare subito all’ Unesco e il termine dell’ 11.9.2021 entro il quale approvare le Schede Tecniche Realizzative per ciascun intervento proposto del PNRR e il decreto legge costitutivo di Roma capitale per il prossimo Natale di Roma del 21 aprile”.

Print Friendly, PDF & Email