Città Metropolitana, il centrosinistra fa un primo positivo bilancio dell’azione politica

Parla il capogruppo de Le Città della Metropoli Nicola Marini ed il Vice Sindaco Metropolitano Pierluigi Sanna

0
101
marini
Nicola Marini Sindaco di Albano Laziale

Sono passate poche settimane dall’insediamento del Consiglio Metropolitano, ma il capogruppo de La Città dela Metropoli a Palazzo Valnentini, Nicola Marini, traccia un primo bilancio del lavoro della nuova amministrazione Gualtieri.

“Ci siamo attivati immediatamente – dichiara il capogruppo Nicola Marini –   per far ripartire un Ente che, complice anche la pandemia, viaggiava con modalità lente e frammentarie, senza un forte indirizzo politico.

I Consiglieri Delegati, nominati dal Sindaco Gualtieri, stanno girando il territorio, facendo sopraluoghi sui tanti cantieri avviati insieme ai Sindaci, ma soprattutto riportando l’Ente fuori dal palazzo.

Il gruppo consiliare di maggioranza “ Le Città della Metropoli “ rappresenta un importante laboratorio politico, dove insieme ai consiglieri del PD lavorano esponenti di altre forze politiche ed espressioni civiche.

Rappresentiamo la maggioranza assoluta in Consiglio Metropolitano, quindi saremmo anche autosufficienti, ma stiamo lavorando per ricercare sempre il dialogo e la condivisione con le minoranze negli atti fondamentali per l’Ente.

Per questo ritengo sbagliata la scelta che è stata fatta di non partecipare al voto su atti relativi a debiti fuori bilancio, ereditati dalle precedenti amministrazioni.

Noi, per senso di responsabilità, avendo i numeri, abbiamo garantito che l’Ente non pagasse ulteriori somme di interessi di mora.

Lo stesso senso di responsabilità che ci ha portato a ricercare l’unitarietà sulla mozione di condanna all’aggressione russa contro l’Ucraina e sulle linee guida per i Pianio Urbani Integrati da finanziare con i fondi del PNNR. “.

Il Vice Sindaco Pierluigi Sanna non trattiene la soddisfazione per il risultato raggiunto: “ Il Consiglio Metropolitano ha approvato su mia proposta le linee guida sui Piani Urbani Integrati.

Il Sindaco Gualtieri ha esposto dettagliatamente la natura di un atto così complesso ma anche così straordinario: 330 milioni di euro di investimenti che inizieranno a cambiare il volto del territorio dell’ex Provincia di Roma.

Tutto il territorio è stato coinvolto ed e stato chiamato ad una grande occasione per il futuro: dalla Capitale al Comune più piccolo.

Il Pnrr non è solo un’opportunità grande ma anche una responsabilità grande: con questo spirito abbiamo lavorato fino alla delibera di oggi, con questo spirito lavoreremo fino al 2026 data entro la quale tutti i cantieri si saranno trasformati in opere per i cittadini.

Voglio ringraziare tutti i dirigenti ed i dipendenti di Città Metropolitana che, assieme alle università, ci hanno condotti fino a questo punto.

Un grazie anche al nostro gruppo consiliare per il sostegno che ho ricevuto in questi mesi e tutto il Consiglio, al di là dei colori politici, per il voto unanime ed il riconoscimento della giustezza del metodo che abbiamo adottato.

Siamo solo all’inizio, ma con il passo dell’uomo e l’arma unica del confronto riusciremo a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati“.