Dimensionamento scolastico, lettera dei genitori della scuola media Umberto Nobile di Ciampino

Protesta contro il provvedimento di accorpamento predisposto dalla Regione Lazio

0
236
Ciampino
Ciampino - Piazza della Pace

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta dei genitori della scuola media Umberto Nobile di Ciampino.

“La scure del dimensionamento scolastico ha colpito , in modo del tutto irrazionale, anche Ciampino con l’accorpamento della scuola media Umberto Nobile alla scuola media Leonardo Da Vinci e la costituzione di un istituto comprensivo con due sezioni di scuola materna, una di scuola elementare e un’unica scuola secondaria di primo grado con oltre 1200 alunni e 17 sezioni.

Le malefatte, ovvero le cose fatte male, arrivano quando meno te lo aspetti e colpiscono alla cieca. Ed è stato così, tra un cotechino e un panettone, che le famiglie ciampinesi hanno scoperto cosa la Regione aveva riservato loro per il nuovo anno: una scuola media unica, gigantesca, con oltre 1200 alunni che, insieme alle due sezioni di scuola materna e una di scuola elementare, andranno a costituire questo mostruoso istituto comprensivo con una piccolissima testa e un corpo enorme. Il meglio che la giunta regionale laziale è riuscita a produrre con delibera n. 5 del 4 gennaio 2024. A scuole chiuse, professori in vacanza, famiglie sparse per l’Italia a festeggiare il Natale che ci rende tutti più buoni. Ma, evidentemente, non proprio tutti. La reazione di noi genitori è stata quella di essere vittime di qualche Grinch dispettoso. Con un passo indietro, la comunità scolastica era rimasta a quanto concordato dalla Conferenza permanente per l’istruzione della Regione Lazio, indetta dall’assessore regionale alla Scuola, il 19 dicembre 2023 con la quale si prevedeva di effettuare il dimensionamento nell’anno scolastico 2025-2026. Ci chiediamo, dunque, perché smentire se stessi? Perché deliberare senza aver ascoltato le proposte degli attori locali? Non c’era davvero altra alternativa che tenesse conto del territorio, delle peculiarità, delle specificità delle due scuole secondarie? I due circoli didattici come potranno trasformarsi in istituti comprensivi se le due scuole medie sono diventate un istituto unico? Le famiglie dei 600 studenti della scuola media Umberto Nobile sono estremamente preoccupate per quello che sarà il futuro di una scuola che ha saputo, negli anni, essere un punto di riferimento per la realtà ciampinese. La mancanza di alternativa, di indirizzo, di specificità con la costituzione di un unico, sbilanciato, istituto comprensivo rappresenta la soluzione peggiore tra tutte quelle che si potevano e si dovevano trovare nel supremo interesse degli studenti. Per questo motivo, i cittadini di Ciampino, i genitori degli studenti, saranno al fianco delle istituzioni scolastiche e territoriali per ogni iniziativa volta a preservare l’autonomia della scuola media Umberto Nobile”. Così i genitori degli alunni della scuola Umberto Nobile di Ciampino.