Elezioni Europee 2024, le reazioni dai territori

Le reazioni del mondo della politica locale  e non solo alle elezioni europee dell'8 e 9 giugno 2024

0
178
Bandiera Europa
Bandiera Europea

Le reazioni del mondo della politica locale  e non solo alle elezioni europee dell’8 e 9 giugno 2024

Guidonia, Adalberto Bertucci: “Fratelli d’Italia ancora primo partito: ora un tavolo di confronto con il sindaco Lombardo”

“Ormai non fa neanche più notizia, ma è doveroso dirlo anche per rispetto del grande lavoro portato avanti in questi mesi da tutti i nostri militanti: anche in questa tornata elettorale, con le Europee, a Guidonia Montecelio Fratelli d’Italia si conferma il primo partito della città. Lo abbiamo sempre detto in questi mesi che il nostro sarebbe stato un percorso impossibile da fermare: ora l’Europa, prima il governo nazionale e quello regionale, che molto bene stanno facendo e continuano, come evidente, ad avere il sostegno della cittadinanza: i risultati ottenuti da Fratelli d’Italia nella Città dell’Aria richiedono un confronto con il sindaco Lombardo”, così in una nota Adalberto Bertucci, capogruppo di Fratelli d’Italia nel consiglio comunale di Guidonia Montecelio.

EUROPEE. SALVITTI (FDI): PREMIATO GOVERNO MELONI, RISULTATO STORICO PER EUROPA CHE TORNI AD ESSERE DEI POPOLI

“Il risultato delle elezioni è europee è storico e straordinario non solo perché certifica la crescita di Fratelli d’Italia, e di tutti partiti della maggioranza, ma perché segna un cambio di passo anche negli altri Stati membri dove si registra la crescita di partiti di centrodestra. Gli italiani hanno apprezzato la politica dei fatti concreti e delle risposte puntuali del Governo Meloni in questi mesi alla guida della Nazione, premiando il lavoro dell’esecutivo a differenza di quanto accaduto, ad esempio, in Francia e Germania. FDI si conferma il primo partito trainato dalla leadership di Giorgia Meloni, votata da milioni di cittadini, ed è pronto con la sua squadra, a cui vanno i miei migliori auguri di buon lavoro, a dare un impulso decisivo ai Conservatori in seno al Parlamento europeo, per un’Europa che torni ad essere dei popoli e delle Patrie”. Così il senatore e dirigente di FDI, Giorgio Salvitti.

EUROPEE 2024: ANZIO: AVS RADDOPPIA IN POCO PIU’ DI UN ANNO. LE OPPOSIZIONI INSIEME POSSONO BATTERE LA VECCHIA POLITICA

Non possiamo che esprimere tutta la nostra soddisfazione per il risultato di AVS ad Anzio.
In poco più di un anno e con il 17% dei votanti in meno, abbiamo raddoppiato. Un risultato eccezionale di cui ringraziamo i cittadini e le cittadine di Anzio che ci hanno dato fiducia, credendo nel  programma di AVS, sempre coerentemente portato avanti in ogni livello istituzionale, voto su voto, e nei candidati e candidate che sono state il valore aggiunto del nostro partito.
Un risultato straordinario che ci vede in crescita anche nell’ambito delle altre forze di opposizione del territorio.
Non possiamo non fare 2 ulteriori considerazioni: la prima è un importantissimo segnale del voto dei giovani per AVS (in Italia siamo il primo partito votato dai fuori sede) e auspichiamo di costruire con loro un percorso per la giustizia sociale e climatico-ambientale; la seconda è che questi risultati ci confermano che tutte le forze di opposizione, se unite, hanno una reale possibilità di creare l’alternativa alle vecchie, fallimentari, nere gestioni del passato e girare finalmente pagina su Anzio.
Il nostro lavoro ricomincia da qui.
Grazie ai nostri iscritti e alle nostre iscritte.
Grazie a chi ci ha dato fiducia.
Buon lavoro a tutte e a tutti”. Lo dichiarano  Mariateresa Russo e Stefania Salvucci

di Sinistra Italiana Anzio.

 

Europee: Confimprenditori, Europa riparta dalle PMI

“I cittadini con il loro voto hanno mandato un segnale preciso alla classe politica. Adesso chiediamo alle istituzioni di rispondere altrettanto chiaramente con interventi concreti e mirati che puntino alla crescita economica dell’intera area euro”.

Lo ha detto il presidente di Confimprenditori, Stefano Ruvolo, commentando i risultati delle elezioni europee.

“La priorità del nuovo Parlamento europeo dovrà essere il sostegno alla piccola e media impresa, che nonostante sia messa a dura prova dalla crisi nel Mar Rosso e dalla guerra in Ucraina, si conferma motore trainante dell’economia davanti all’industria. Confimprenditori sta chiedendo da tempo soluzioni concrete, dall’istituzione di un fondo straordinario a un piano sistemico di investimenti pubblici, che permettano alle piccole e medie imprese di superare la crisi e trainare l’intero sistema economico. I candidati di quasi tutti i partiti politici che oggi sono in Europa hanno sottoscritto i punti programmatici del nostro manifesto per l’Europa. Adesso ci aspettiamo che la politica passi dalle parole ai fatti e si metta al lavoro per salvare l’azienda Italia”.

EUROPEE 2024: AVS: DANILO COSENTINO: “IL DATO PIÙ IMPORTANTE: LA FIDUCIA DEGLI STUDENTI/STUDENTESSE FUORI SEDE. LAVOREREMO PER LORO E CON LORO”.

Aspettando i dati definitivi della circoscrizione centro e del Lazio, queste europee 2024 ci consegnano un risultato importantissimo: il voto degli studenti fuori sede.
Alleanza Verdi Sinistra è il primo partito a livello nazionale con il 40.35% e anche il primo partito a Roma con il 37,84%.

Questo dato ci consegna la responsabilità enorme della fiducia dei giovani e di porci ancor più all’ascolto e al coinvolgimento delle giovani generazioni che vedono in noi una forza politica interprete delle loro lotte e dei loro valori.
Il nostro lavoro riparte da qui.
Riparte dal futuro.
Grazie davvero a tutti e tutte”. Lo dichiara Danilo Cosentino, Segretario regionale Sinistra Italiana Lazio

Europee, Tiso(Confeuro): “Elezioni tra astensionismo e criticità: serve voto elettronico”

“Le elezioni europee 2024 hanno registrato due dati lampanti: politicamente parlando, l’avanzata delle destre nazionaliste, mentre socialmente parlando, la vera “vincitrice” della tornata elettorale è purtroppo l’astensionismo. Questo ultimo, da una parte, testimonia impietosamente la disaffezione dei cittadini italiani nei confronti del sistema politico complessivo e, dall’altra, il distacco della nostra comunità dalle istituzioni dell’Unione Europea. Un risultato che ovviamente non ci soddisfa e che si mostra contraddittorio e
opposto rispetto all’impegno da noi messo in campo per sensibilizzare la comunità sulla grande importanza della Ue e delle relative elezioni europee. Inoltre, Confeuro, da sempre vicino alle giovani generazioni, intende fare un appunto alle istituzioni italiane in merito alla procedura di votazione degli studenti fuori sede, che nelle ore dell’urne aperte, hanno registrato difficoltà e ritardi nell’esercizio del voto. Una realtà allarmante e surreale, un vero e proprio fallimento all’interno di un paese come il nostro, che peraltro fa parte del g7 ed è pure annoverato tra le super potenze mondiali… anche in questo settore, dunque, siamo ancora al medioevo amministrativo e urge forte necessità di rinnovamento. Come? Forse sarebbe il caso di iniziare a pensare a procedure di votazione moderne e all’avanguardia, come ad esempio il “voto elettronico”. Che ne pensano governo e parlamento italiano?”.

Così, in una nota stampa, Andrea Tiso, presidente nazionale Confeuro, la Confederazione degli Agricoltori Europei e del Mondo.

Comunicato congiunto di Sinistra Italiana  ed Europa Verde Castelli Romani sulle recenti Elezioni Europee e sul risultato di AVS

Un Vento Verde e di Sinistra soffia sui Castelli Romani: Alleanza Verdi e Sinistra celebra i risultati delle Europee 2024

Nei caratteristici paesaggi dei Castelli Romani, un’ondata di entusiasmo verde e di sinistra ha accolto i risultati delle Elezioni Europee del 2024. L’Alleanza Verdi e Sinistra ha raggiunto un traguardo significativo, superando le aspettative e consolidando la sua presenza nel panorama politico locale.

Questo exploit dimostra non solo il crescente sostegno popolare ma anche l’efficacia della campagna incentrata su temi ambientali e di giustizia sociale.

“Il successo dell’Alleanza Verdi e Sinistra – affermano la co-portavoce provinciale di Europa Verde Marta Bevilacqua e il coordinatore del Circolo Castelli Romani di Sinistra Italiana Fabrizio Profico –  è un chiaro segnale che le cittadine e i cittadini dei Castelli Romani desiderano un futuro più sostenibile e equo. La loro voce si è unita al coro europeo che chiede azioni concrete contro il cambiamento climatico e per la tutela dei diritti. Con un’energia rinnovata e un mandato chiaro, l’Alleanza Verdi e Sinistra si impegna a lavorare per trasformare le promesse elettorali in realtà tangibili e concrete: un green new deal socialmente sostenibile, diritti sociali, civili e umani estesi alla popolazione europea tutta, un impegno concreto a favore della pace e della diplomazia.

La soddisfazione per i risultati ottenuti è un punto di partenza per un impegno ancora più forte verso l’ambiente e la giustizia sociale. Possiamo affermare con soddisfazione che i risultati delle Elezioni Europee del 2024 nei Castelli Romani sono una testimonianza dell’impegno civico e della fiducia riposta nell’Alleanza Verdi e Sinistra. Con lo sguardo rivolto al futuro, la comunità si prepara a navigare verso orizzonti più verdi e inclusivi.”

Regione Lazio, Bertucci: “Vittoria mai in discussione: buon lavoro a Marco Innocenzi, nuovo sindaco di Tivoli”

“Una vittoria netta e mai in discussione, la conferma dell’ennesimo buon risultato da parte di Fratelli d’Italia sui territori. I miei migliori auguri al sindaco di Tivoli Marco Innocenzi: la città merita un sindaco competente, che sappia intercettare le istanze dei territori e comprenderne le necessità. Complimenti anche a tutti i candidati consiglieri comunali della coalizione, in particolare a Massimiliano Asquini e Clizia Lauri, entrambi eletti nella lista di Fratelli d’Italia, da me sostenuti personalmente in questa intensa campagna elettorale per le amministrative tiburtine. Marco, come ho già avuto occasione di dire, è l’uomo giusto per la ripartenza della Superba: sono certo saprà dotarsi di una squadra di governo di alto livello, per dare subito le risposte che Tivoli attende da tempo”, così Marco Bertucci, presidente della Commissione Bilancio del Consiglio Regionale del Lazio.

A distanza di un anno dalle elezioni comunali del 2023 ,l’area politico culturale di “Verdi e Sinistra e Beni Comuni”, presente in Consiglio Comunale come terza forza politica, pur in presenza di un incremento dell’astensionismo ,si consolida e si amplia in termini numerici assoluti e percentuali, con il voto per il rinnovo del Parlamento Europeo a sostegno della lista di Alleanza Verdi e Sinistra (AVS),riuscendo a passare dal 3,67 al 7,11.

Nota stampa Europa Verde Velletri sulle Europee

Un risultato importante e assolutamente non scontato, frutto di un lavoro sinergico di tutta la squadra, che si è impegnata in uno sforzo corale in strada, nelle piazze e fra la gente ,in quella politica uno a uno che tanto manca ai nostri giorni e che ci ha ripagati con un risultato che è andato oltre ogni nostra più rosea aspettativa e che ci ha resi felicissimi e per il quale ringraziamo i nostri elettori. Ora Europa Verde Velletri ritiene sia necessario un ulteriore rafforzamento organizzativo che deve impegnarci in un’azione di radicamento territoriale e di costruzione del campo progressista ,fino ad oggi non particolarmente incisiva. Da queste elezioni europee usciamo con la convinzione e ‘entusiasmo di un protagonismo necessario e senza timidezze sui temi ambientali e sociali.

Elezioni, Zaratti-Cosentino: un successo AVS nel Lazio, ora impegno sui programmi

“Ringraziamo le cittadine e i cittadini del Lazio che ci hanno dato fiducia con il loro voto”. Lo affermano Filiberto Zaratti e Danilo Cosentino, co-portavoce di Europa Verde nel Lazio e segretario regionale di Sinistra italiana, i quali aggiungono: “quasi il 9% del voto europeo della nostra Regione é andato alla lista di AVS, nella Capitale l’11%, in molti territori anche oltre. Monterotondo, Tivoli, Civitavecchia, Tarquinia ed altri Comuni vedono ora nostri Consiglieri eletti: un risultato che apre una nuova stagione programmatica nei Consigli comunali dove già siamo e in quelli dove entriamo per la prima volta. Metteremo a disposizione del bene comune, dell’ecologia, della solidarietà e dei diritti questa nostra forza”.

Ciampino – Elezioni europee, i ringraziamenti dell’Amministrazione comunale

Di seguito una nota stampa della Sindaca Emanuela Colella, di ringraziamento a tutti coloro che erano impegnati nella tornata elettorale:

“Grazie alla collaborazione del personale comunale e di quello impiegato nei 35 seggi le elezioni europee si sono svolte regolarmente, consentendo alla Città di Ciampino di completare le operazioni di voto, di scrutinio e di consegna dei verbali in modo efficiente e tempestivo.

Grazie ai dipendenti comunali per l’instancabile e attento lavoro: ognuno di loro ha svolto con serietà il proprio incarico sentendosi parte di un ingranaggio che ha funzionato alla perfezione.

Grazie al corpo operaio, al Comando di Polizia locale e ai volontari della Protezione civile e dell’associazione Carabinieri di Nassiriya.

A presidenti, segretari e scrutatori va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale per il senso di responsabilità con il quale hanno erogato questo servizio che ha consentito l’esercizio democratico del voto”.

Amministrative. MAROTTA: AVS FA PIENONE DI VOTI NEL LAZIO. SIAMO SU STRADA GIUSTA PER COSTRUIRE ALTERNATIVA A ROCCA

“Alleanza Verdi e Sinistra fa il pienone nella Regione Lazio. Un dato importante frutto di straordinari candidate e candidati che si sono battuti sul campo e frutto del lavoro che stiamo seminando da tempo nel nostro territorio: nella Capitale, grazie al lavoro dei nostri consiglieri comunali, ed in tutti i Comuni del Lazio. Anche nelle amministrative infatti AVS e le esperienza civiche si affermano con chiarezza. Siamo sulla strada giusta, continuiamo a lavorare anche dal Consiglio per dare il nostro contributo e costruire l’alternativa alla destra che oggi malgoverna la Regione. In queste elezioni europee dimostriamo che, uniti con le forze progressiste, possiamo rafforzare l’opposizione a Rocca e costruire l’alternativa di governo in regione”. Così Claudio Marotta, capogruppo in Consiglio regionale del Lazio di Alleanza Verdi e Sinistra.

Ringraziamo Carla Carletti e tutta la squadra di persone splendide che l’ha sostenuta, impegnandosi al massimo!

“Ringraziamo quanti sono stati sinceramente a noi vicini, al PD e a tutta la Lista ‘Monte Porzio Cambia’, quanti hanno percorso con noi una campagna elettorale molto impegnativa e hanno tanto collaborato, quanti ci hanno sostenuto e sono intervenuti nella nostra sede e nelle piazze, in diversi incontri ed eventi politici. E ringraziamo chi ci ha votato, chi è stato ed è con noi, senza aver ceduto ad altrui lusinghe.

Oggi non siamo riusciti a concretizzare i nostri progetti, perché, purtroppo, viviamo in un’epoca in cui parlare di valori o essere persone competenti e valide non paga, NON PORTA VOTI. Ma state pur certi che non ci fermiamo. Il risultato non è arrivato ma non demordiamo, da qui ripartiamo.

Abbiamo messo in piedi un gruppo straordinario di donne e di uomini e di giovani, che si rivolge alla comunità in maniera aperta, chiara, sincera e trasparente, come dev’essere la vera Politica, quella con la ‘P’ maiuscola e non quella delle clientele, che ci sono, e che ci riportano indietro di decenni. Questa è la nostra forza!

La nostra politica non è fatta di promesse sottobanco, di intrighi e di sotterfugi, ma di Valori, quelli veri.

Oggi, pur con una Destra, la peggiore, che avanza, in Europa, in Italia e in ambito locale, ci sono segnali di ripresa nella Sinistra, a dimostrazione che quei Valori esistono ancora. Un dato positivo c’è, le nuove generazioni riprendono a votare, a votare per la Sinistra; in tanti vogliono stare con noi e collaborare e contiamo molto su di loro, sui giovani, sul loro apporto, sul loro entusiasmo, sulla loro creatività e sulle loro idee innovative.

I nostri Consiglieri faranno un’opposizione intransigente, ma al contempo propositiva; saranno sempre vigili e presenti e porteranno avanti le battaglie per la difesa dell’ambiente e del territorio, contro la cementificazione selvaggia per gli interessi di pochi, per la valorizzazione della cultura e dei nostri beni culturali, per i diritti dei cittadini, per la sicurezza e tanto, tanto altro ancora, perché Monte Porzio Catone cambi veramente.

Noi ci siamo e saremo accanto ai Consiglieri di opposizione, insieme agli altri amici e compagni delle forze politiche che si sono impegnati al massimo in tutta la campagna elettorale” Lo dichiara Mario Cìraci segretario del PD di Monte Porzio Catone

Europee, Zuccalà (M5S): “Ringrazio candidati e attivisti. Pronti a fase di analisi e confronto”

Voglio ringraziare tutti i candidati e gli attivisti che hanno dedicato tempo, energia e passione alla campagna elettorale del Movimento 5 Stelle, in particolare quelli del Lazio con cui ho condiviso un percorso ricco di incontri, confronti e desideri. L’ impegno instancabile di ognuno è stato straordinario e vitale. Un pensiero speciale va alla mia città, Pomezia, dove il Movimento 5 Stelle ha ottenuto il miglior risultato del Lazio con il 16,30% dei voti.

I nostri eletti porteranno con orgoglio i valori del Movimento in Europa: pace, giustizia, diritti, trasparenza e sostenibilità, rappresentando al meglio la voce di cittadini e cittadine.

Non siamo soddisfatti del risultato ottenuto e siamo pronti ad aprire una fase di analisi e confronto importante. Abbiamo il dovere e la responsabilità di imparare dagli errori e lavorare per migliorare, a partire dalla presenza sui territori, dalla competitività delle liste, dall’ascolto delle generazioni più giovani e dalla valorizzazione delle nostre idee e proposte.

Marino, Ambrogiani(Pd): “Grazie a elettori. Continua lavoro per territorio”

“Le elezioni europee hanno decretato anche a Marino il buono stato di salute del Partito Democratico, segno che stiamo lavorando bene a sostegno della città e della sua comunità, all’insegna del dialogo e confronto. Per questa ragione il Partito Democratico circolo Bruno Astorre di Marino intende esprimere il più vivace ringraziamento a tutti coloro che ci hanno dato fiducia, con l’impegno che continueremo a operare a tutela delle istanze e dei diritti dei cittadini di Marino. D’altronde sono numerose le questioni che l’attuale amministrazione comunale di centrodestra deve affrontare e risolvere: dal destino del Palaghiaccio alla tutela dell’ospedale San Giuseppe, fino alle criticità infrastrutturali, sociali ed economiche, che affliggono impietosamente il nostro paese. Insomma, il lavoro da fare è tanto, e noi non molleremo un centimetro al fine di sollecitare Palazzo Colonna alla risoluzione dei problemi della nostra splendida Marino. Noi ci siamo, il Pd c’è. Un grazie finale ai nostri rappresentanti presso i seggi, ai nostri tesserati, ai nostri simpatizzanti, ai nostri elettori di oggi ,a quelli di domani”.

Così, in una nota stampa, Sergio Ambrogiani, segretario cittadino del Pd Marino circolo Bruno Astorre.

Europee, Tiso(Confeuro): “Con nuovo parlamento Ue agricoltura torni protagonista”

“Le elezioni europee dello scorso weekend hanno delineato il nuovo parlamento Ue, i cui nomi vanno via via ufficializzandosi e che nei prossimi cinque anni sarà chiamato a tracciare il processo legislativo dell’Unione Europea. Ai 705 nuovi eletti, di cui 76 italiani, Confeuro intende rivolgere i più autorevoli auguri di buon lavoro nell’auspicio istituzionale che si lavori con concretezza e sinergia al fine di riportare l’agricoltura ad essere protagonista principale dell’agenda politica di Bruxelles. E in attesa, dunque, di conoscere la guida della commissione Ue – sarà Von Der Leyen bis? -, la nostra confederazione auspica altresì che la nuova Europa e i suoi stati membri emanino norme e provvedimenti realmente tesi a tutelare le istanze dei piccoli e medi produttori agricoli, loro si i veri guardiani della terra e dell’ambiente. Maggior coraggio nella revisione Pac, norme strutturali, di ampio respiro e capaci di rispondere prontamente alla evoluzione degli eventi, ulteriore riduzione degli oneri per gli agricoltori, valorizzazione delle piccole e medie aziende agricole a livello di reddito e commercializzazione di prodotti, meno burocrazia e velocizzazione dei processi decisionali. Queste le sfide ormai improcrastinabili che attendono le istituzioni europee con l’obiettivo fondamentale di rilanciare un comparto, come quello dell’agricoltura, che potrà rappresentare certamente il motore produttivo, economico, sociale e ambientale del Vecchio Continente. Ai nuovi eletti, unitamente alla nuova commissione Ue, il dovere di provarci… e riuscirci. Confeuro lavora e continuerà a lavorare in questa direzione, a difesa dei diritti dei piccoli e medi produttori del settore agricolo”.

Così, in una nota stampa, Andrea Tiso, presidente nazionale Confeuro, la Confederazione degli Agricoltori Europei e del Mondo.

“Un risultato che deve far riflettere”. Valutazioni sui risultati delle Elezioni Europee ad Anzio del Presidente di Italia Viva Anzio, Angelo Pugliese

“Un risultato che deve far riflettere”. Valutazioni sui risultati delle Elezioni Europee ad Anzio del Presidente di Italia Viva Anzio, Angelo Pugliese

“Il risultato nazionale e locale della lista -Stati Uniti d’Europa- purtroppo non è stato quello che ci aspettavamo. Ma parafrasando la citazione di un noto giocatore di basket statunitense, quando non si vince si impara..”.

Queste sono le prime valutazioni che il Presidente di Italia Viva Anzio, Angelo Pugliese svolge sull’esito delle Elezioni dello scorso 8 e 9 giugno, che hanno visto la Lista Unitaria cogliere il 3,78% a livello nazionale ( sfiorando la soglia di ingresso del 4%9 e il 3% a livello comunale ad Anzio, con 534 voti di lista attribuiti al simbolo che ha unito sei liste tra cui Italia Viva e + Europa.

“Un ringraziamento va a tutti i nostri elettori, sia a quelli che hanno votato semplicemente il simbolo sia a coloro che hanno espresso una o più preferenze, in particolar modo a coloro che hanno sostenuto oltre a Matteo Renzi, anche le candidature di due figure del territorio litoraneo del Lazio come Marietta Tidei e Gerardo Stefanelli, che hanno raggiunto tra gli 88 e 91 voti” -ha proseguito Pugliese.

Ma le riflessioni del Presidente del circolo di Italia Viva della città neroniana non si limitano alla sola riflessione su ciò che è appena accaduto ma spaziano su un orizzonte futuro:”A livello locale come a livello nazionale è indubbio che se si fosse andati con la logica del Terzo Polo o comunque di un Polo unitario liberale e democratico avremmo avuto altri risultati. Così non è stato per motivi su cui è inutile prolungarsi. A livello nazionale, Renzi ha deciso di far partire un processo di cambiamento in cui è probabile un suo passo di lato per ridare linfa a questo progetto. A livello locale ad Anzio sono più le cose che ci uniscono con gli amici di Anzio in Azione che quelle che ci dividono e speriamo che la nuova stagione che si sta avviando possa contribuire ad un ricongiungimento. Anche perché ci apprestiamo a vivere una campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale di Anzio e per la elezione del prossimo sindaco molto importante ( sono passati quasi due anni dal commissariamento per inflitrazione criminale) e non si può non avere poca attenzione sul futuro di questa città e non fornirle del personale politico riformista all’altezza. E un sindaco in cui la competenza tecnica, la passione politica ma il senso di essere espressione civica vadano tutte di pari passo”- ha concluso Angelo Pugliese.