Ferrarini e Fratelli d’Italia chiedono Consiglio Metropolitano straordinario per chiudere la discarica di Albano

Presentata la richiesta di convocazione e un ordine del giorno a prima firma Massimo Ferrarini da parte del gruppo di Fratelli d'Italia a Palazzo Valentini per discutere la chiusura della discarica

0
496
massimoferrarini2
Massimo Ferrarini

Il 2021 è finito ma i problemi irrisolti si riaffacciano prepotentemente alle cronache della politica e delle istituzioni. E’ il caso della discarica di Albano Laziale, riaperta lo scorso 15 Luglio dalla allora Sindaca di Roma Virginia Raggi, con una ordinanza che tanto aveva fatto discutere e tante proteste aveva suscitato tra i cittadini dei paesi attorno al bacino di sversamento.

A risollevare la questione è il neo eletto Consigliere Metropolitano Massimo Ferrarini che, in qualità di primo firmatario, insieme a tutto il grupo consiliare di Fratelli d’Italia a Palazzo Valentini, ha presentato al Sindaco Metropolitano Roberto Gualtieri, una richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio della Città Metropolitana, sul tema della discarica di Roncigliano.

I sottoscrittori della richiesta chiedono la non proroga dell’ordinanza Raggi e l’immediata apertura di un tavolo istituzionale che veda coinvolti tutti gli enti interessati, affinchè si predisponga la chiusura del sito di Albano, e si sancisca l’assoluta contrarietà ad installare sullo stesso sito un nuovo impianto a biogas da 80 tonnellate.

“Considerando che negli ultimi 5 anni – ha dichiarato Massimo Ferrarini, Consigliere Metropolitano ed esponente di Fratelli d’Italia – ne la Regione ne il Comune di Roma hanno fatto nulla per risolvere strutturalmente il problema della gestione dei rifiuti di Roma e delle Province del Lazio. Non è più accettabile che si debba caricare sulle spalle di un territorio come quello dei Comuni adiacenti il sito di Roncigliano, già fortemente compromesso in termini di salubrità ambientale, tutto il peso di chi non è stato in grado di programmare politiche e soluzioni adeguate in tema di rifiuti, per di più senza alcun coinvolgimento degli enti locali”.

PIENO SOSTEGNO ALL’INIZIATIVA ARRIVA DAL CONSIGLIERE REGIONALE E VICE PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AMBIENTE ALLA PISANA DI FRATELLI D’ITALIA GIANCARLO RIGHINI

“Condivido pienamente e sostengo la richiesta di Consiglio straordinario della Città Metropolitana sulla vicenda della discarica di Albano, inoltrata dal nostro consigliere Ferrarini insieme ai colleghi del gruppo di Fdi della Città Metropolitana.  Lo ringrazio per aver riportato la questione all’attenzione del sindaco Gualtieri. E’ necessario che tutte le istituzioni locali si confrontino rapidamente e dispongano la chiusura della discarica del sito di Roncigliano, nonché il veto alla realizzazione dell’impianto di biogas nel luogo. Per un lustro intero Comune di Roma e Regione Lazio hanno evitato di decidere come risolvere l’emergenza rifiuti della Capitale. E’ giunto il momento di liberare i comuni limitrofi a Roncigliano dall’incubo dell’inquinamento ambientale e dal rischio per la salute pubblica”. Così in un comunicato Giancarlo Righini , consigliere regionale di Fdi e vice presidente  Commissione Ambiente della Regione Lazio.

Print Friendly, PDF & Email