Festa dell’albero oggi a Campolimpido con gli alunni della scuola secondaria Fabrizio De Andrè

Si è svolta oggi, nel plesso scolastico di via Libertucci a Campolimpido, la Festa dell’Albero prevista per il 21 novembre e rinviata a causa delle cattive condizioni meteorologiche.

0
147
adottiamo_albero
Adottiamo un albero

Festa dell’albero oggi a Campolimpido con gli alunni della scuola secondaria Fabrizio De Andrè

Si è svolta oggi, nel plesso scolastico di via Libertucci a Campolimpido, la Festa dell’Albero prevista per il 21 novembre e rinviata a causa delle cattive condizioni meteorologiche. Vi hanno preso parte l’assessora all’ambiente del Comune di Tivoli Eleonora Cordoni, il consigliere comunale Angelo Marinelli, il consigliere del sindaco incaricato ai progetti di rimboschimento Alessandro Modesti, la docente e rappresentante di Slow Food Italia Gabriella Cinelli e il naturalista esperto di botanica Luca Amadei.

Le varie classi dell’istituto di Campolimpido hanno visitato il giardino scolastico in cui sono state piantate circa 200 specie arboree a seguito dell’ammissione del Comune di Tivoli al bando regionale “Ossigeno”. Il “tour” si è svolto sotto la guida di Amadei, che ha spiegato le caratteristiche e l’importanza degli alberi per la tutela delle biodiversità del pianeta. Gli alunni sono stati poi coinvolti da Cinelli e dal suo staff in una merenda particolare: dal sapore di “ritorno alle origini”, alle radici della comunità, a base di pane e olio. Gli alunni sono stati poi intrattenuti con un laboratorio sugli alberi e sui “frutti dimenticati”, provenienti direttamente dal bosco, che hanno rapito la curiosità dei giovani studenti.

Un’esperienza green ben riuscita e completa, quindi, che l’assessora Cordoni ha descritto come «un viaggio alla scoperta della biodiversità. Questo il tema che ha condotto gli alunni della scuola secondaria Fabrizio De Andrè in un piccolo percorso attraverso le nuove essenze piantumate nel giardino della loro scuola. È stato un piacere vederli muoversi tra le nuove alberature e vedere come il loro interesse alla biodiversità aumentasse a mano man mano che l’esplorazione andava avanti. Quello di oggi è stato solo il primo dei tanti appuntamenti che in compagnia di Slow Food l’Amministrazione vuole portare avanti. Partendo sempre dai ragazzi perchè nelle loro mani è il nostro futuro».

Si è detto entusiasta dell’iniziativa anche il Consigliere Marinelli che dichiara: «A seguito della “Festa dell’olio”, svoltasi insieme agli alunni della scuola elementare di Campolimpido grazie alla quale ai bambini è stato spiegato come funziona la raccolta delle olive, la “Festa dell’Albero” ha nuovamente coinvolto gli studenti del nostro quartiere con lo scopo di insegnare il funzionamento degli alberi e la sostenibilità ambientale. Questo appuntamento serve a trasmettere ai giovani in quanto detentori del nostro futuro, il valore del rispetto della natura, con la speranza che l’avvenire possa essere più roseo del tempo presente. Ci auguriamo di poter dare seguito a queste iniziative celebrando il prossimo anno anche la “Festa dell’uva” con lo scopo di tramandare l’arte della sua raccolta per la produzione del vino»

Orgoglioso dei molteplici traguardi finora raggiunti in termini di rimboschimento si è detto Modesti: «Il cielo limpido e soleggiato di questa mattina ha fatto da cornice a una giornata importante, in cui si sono riscoperte antiche tradizioni e si è compreso quali possano essere gli impatti positivi degli alberi sul nostro ecosistema. Recepire l’entusiasmo e la curiosità dei tanti giovani presenti ci spinge a proseguire questi percorsi di sensibilizzazione ambientale con la speranza che gli stessi un domani sapranno in questo modo meglio custodire quel futuro che già oggi rappresentano. Inoltre, sono convinto che l’ammissione al progetto “Ossigeno”, avrà un grande ritorno in termini di investimento ecologico e benessere per l’avvenire».

Per Cinelli «Slow Food Tivoli e Valle dell’Aniene su gradito invito dell’assessora Cordoni, ha partecipato alla passeggiata di osservazione della piantumazione di alcuni  alberi  condotta sapientemente dal botanico Amadei,  a chiusura del progetto “Ossigeno”. Dopo la passeggiata ben 70 studenti, hanno partecipato al laboratorio dal titolo “Alla scoperta degli alberi e frutti dimenticati” tenuto da Giuseppe dell’azienda “Valle della Fortuna”, produttore della comunità dell’Archeomercato della terra di Tivoli. Gli  studenti hanno infine gustato assaggi sensoriali di pane e olio e pillole di educazione alimentare sull’ Olio “elisir  di lunga vita” non solo per le  antiche Civiltà ma anche ai giorni nostri, grazie alla conferma degli studi Scientifici della dieta mediterranea».