Frascati, un tetto fotovoltaico per l’Asilo di Villa Muti

0
1199
tettofotovoltacioasilovillamuti
Tetto fotovoltaico all'asilo di VIlla Muti a Frascati
tettofotovoltacioasilovillamuti
Tetto fotovoltaico all’asilo di VIlla Muti a Frascati

Grazie al nuovo contributo che la Città Metropolitana di Roma Capitale ha concesso al Comune di Frascati sarà possibile realizzare una nuova copertura fotovoltaica per l’Asilo di Villa Muti in grado di rendere autosufficiente a livello energetico l’edificio. Con questo nuovo progetto, approvato e finanziato per il 70% dalla Città Metropolitana, crescono a Frascati gli edifici scolastici che consentiranno di risparmiare sul costo della bolletta elettrica.

Nel dettaglio la Città Metropolitana di Roma Capitale ha comunicato all’Amministrazione Comunale in data 7 giugno 2016 la concessione del contributo di € 49.800, su un importo totale preventivato pari ad € 78.500, per la realizzazione di un impianto foto voltaico da 19,40 kWp da realizzare sull’asilo di Villa Muti di Via Fontana Vecchia 2. Su nove plessi scolastici sono cinque quelli che ospitano impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica in regime di scambio (l’energia prodotta diminuisce il costo della bolletta dell’energia utilizzata).

«Con il contributo metropolitano potremo intervenire su un altro plesso scolastico per migliorarne le prestazioni energetiche. L’efficientamento energetico è una via da percorrere che consentirà di ridurre le bollette elettriche degli edifici comunali, migliorando al contempo i conti del Bilancio Comunale – dichiara il Sindaco di Frascati Alessandro Spalletta -. Ma non finisce qui perchè insieme con l’Ufficio Tecnico Comunale stiamo studiando nuovi interventi sempre volti al risparmio energetico negli edifici pubblici, utilizzando tutti i possibili finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Europea, dallo Stato, dalla Regione e Città Metropolitana e dagli altri Enti».

«Innovazione e sostenibilità sono i fattori strategici della nostra Amministrazione – aggiunge il Consigliere delegato Gianluigi Peduto -, moderna e dinamica. Soprattutto capace di realizzare opere senza gravare sulle tasche dei contribuenti e senza indebitare il Comune».

Gli edifici in questione sono: il Plesso Scolastico “Tudisco” in Via delle Cisternole, il Plesso Scolastico di Vernicino in Via Vanvitelli, la Scuola Elementare “Lupacchino” in Via dei Laterensi, il Plesso di Via Mariani, oltre a quello di prossima realizzazione di Villa Muti. A questi si deve anche aggiunge l’impianto installato sulle tribune del Centro di Alta Specializzazione per il Rugby di Cocciano, realizzato anni fa e che sarà oggetto di aggiornamenti tecnologici nei prossimi mesi.

Print Friendly, PDF & Email