Il Frascati Scherma nel segno della tradizione: domenica la partecipazione alla “Festa dello Sport”

Dopo i problemi legati alla pandemia, torna il particolare appuntamento con la “Festa dello Sport” e il Frascati Scherma risponde presente

0
39
Una piacevole tradizione che torna a ripetersi. Dopo i problemi legati alla pandemia, torna il particolare appuntamento con la “Festa dello Sport” e il Frascati Scherma risponde presente come al solito. L’evento, organizzato dal Comune di Frascati, è in programma domenica nell’affascinante cornice di Villa Torlonia dalle 10 alle 13 e poi, dopo una breve pausa per l’ora di pranzo, dalle 14,30 alle 18. Le varie associazioni sportive tuscolane, dunque, potranno mostrare un “assaggio” delle loro attività alle tante persone che interverranno. A curare l’organizzazione dell’appuntamento per il Frascati Scherma ci ha pensato lo storico consigliere e responsabile degli eventi Massimiliano Tallarico. “Il nostro club ha immediatamente accolto l’invito del Comune e in particolare di Sergio Sacchetti (fiduciario del Coni per la città di Frascati), Riccardo Tomei (consigliere delegato allo Sport) e Matteo Filipponi (assessore alle Politiche sociali). D’altronde il Frascati Scherma è una realtà consolidata a livello nazionale e internazionale e rappresenta una parte importante dello sport cittadino. Riteniamo questa manifestazione una grande opportunità di farsi conoscere da tutte le persone che vogliono sapere qualcosa in più del nostro mondo. Saremo presenti sul viale principale di Villa Torlonia con ben tre stand: uno della scherma, uno per le attività come la ginnastica artistica, il pilates e le altre discipline che organizziamo alla “Simoncelli” e uno della scherma storica che ormai da tempo ha preso un suo spazio all’interno della nostra palestra. Consegneremo dei volantini informativi alle persone che si avvicineranno ai nostri stand, inoltre allestiremo una pedana in gomma e faremo intervenire alcuni bambini che, guidati da alcuni nostri maestri, daranno delle dimostrazioni pratiche. Saranno sicuramente presenti molti dirigenti e magari ci potrebbe raggiungere sul posto anche qualcuno dei grandi atleti che fa parte della nostra famiglia sportiva” conclude Tallarico.