Laura Corrotti chiede conto alla Regione del protocollo sul vaccino Reithera

Interrogazione presentata dalla Consigliera Regionale del Lazio della Lega Laura Corrotti sul destino del cosiddetto vaccino made in Italy Reithera

0
146
corrotti
corrotti

“La Regione Lazio ha finanziato ben 5 milioni di euro in favore dell’IRCCS “Lazzaro Spallanzani” per l’attuazione del protocollo Reithera ma dopo due anni ancora non c’è nessuna traccia del vaccino ‘made in Italy’. Ho presentato quindi una seconda interrogazione per conoscere i risultati delle prime due fasi della sperimentazione del vaccino prodotto da Reithera, per capire quali siano i tempi per la conclusione della III fase della sperimentazione; se il progetto sia stato rimodulato e in che modo e, anche alla luce della campagna vaccinale in Italia e nel Lazio, a cosa possa servire un vaccino che entrerà in commercio dopo più di due anni dall’inizio della pandemia e per di più basato su una tecnologia superata dagli attuali vaccini utilizzati attualmente per la vaccinazione di massa. Domande che nella Regione Lazio, dopo l’esperienza mascherine, si fanno in molti dato che sono stati spesi soldi pubblici per un investimento complessivo del Governo di 81 milioni di euro.” Così in una nota Laura Corrotti, consigliere regionale della Lega in Regione Lazio e componente commissione Covid.