Nasce a Ciampino l’intergruppo consiliare #PerleFutureGenerazioni

Formalizzata l'adesione di numerosi consiglieri comunali facenti parte di diverse compagini politiche della maggioranza che sostiene la giunta Colella

0
70
ciampino_aula_consiliare
Ciampino, aula consiliare

Nasce a Ciampino un intergruppo di consiglieri comunali sui temi ambientali, economia circolare, sviluppo del territorio, per la trasparenza e la legalità.

L’obiettivo è un modo nuovo di fare politica nei territori: inclusivo, collaborativo, propositivo, costruttivo. Per una volta la politica si muove prima delle istanze dei cittadini attraverso l’attivazione di un intergruppo consiliare che comprende esponenti di tutte le forze politiche della maggioranza che sostiene la sindaca Emanuela Colella.

Nell’egida della collaborazione già attiva insieme alle associazioni, ai sindacati e a esponenti politici territoriali e regionali contro l’inceneritore a Santa Palomba promossa  dal comitato PerLeFutureGenerazioni  i consiglieri comunali di Ciampino, Simonetta Capanna, Luana Cucchiella, Mauro Del Tutto, Andrea Perandini,  Alberta Petrucci si sono uniti per sviluppare azioni e proposte comuni sui temi dell’ambiente, dell’economia circolare, della difesa e dello sviluppo del territorio e dei lavoratori, della trasparenza e della legalità. Temi che non possono essere prerogativa esclusiva di singole forze politiche, ma devono essere patrimonio di un’intera comunità.

Comunità che in consiglio comunale a Ciampino vedrà lavorare fianco a fianco esponenti di tutte le forze di maggioranza, per proporre un ulteriore contributo a sostegno della giunta di coalizione (Pd, M5s e liste civiche) guidata da Emanuela Colella.

L’inceneritore “imposto” a Santa Palomba dal sindaco della città metropolitana di Roma, Roberto Gualtieri è stata la scintilla che ha fatto comprendere alla politica ciampinese che occorre agire con determinatezza e convinzione nella difesa dell’area dei Castelli e senza ulteriori altri indugi, laddove finora il ruolo egemone di Romacapitale non è mai stato contrastato efficacemente.

Ciampino è tra i territori più colpiti dal degrado e dallo sfruttamento del territorio; basti pensare che la cittadina castellana ha la densità abitativa più alta del Lazio.

Occorre portare qualità nello sviluppo del territorio puntando a una forte partecipazione dei cittadini alle scelte chiave per Ciampino.

La costituzione dell’intergruppo consiliare a Ciampino è in linea con quanto proposto nell’ultima assemblea del comitato PerLeFutureGenerazioni del 10 aprile scorso che ha avanzato la richiesta di dare vita, nei consigli comunali, a intergruppi chi si occupino costantemente di economia circolare, per la difesa dell’ambiente per lo sviluppo compatibile del territorio”. Così in una nota i promotori dell’iniziativa.