Nasce a Monte Compatri l’Academy Football Club

0
1281
academy
Academy Football Club
academy
Academy Football Club

Un polo del calcio giovanile ai Castelli romani. Un’ambizione, quella dell’Academy football club di Monte Compatri, che nasce sulla base dell’accordo siglato con il Frosinone. La notizia arriva nel corso della conferenza stampa di presentazione della squadra juniores del Comune monticiano. Una collaborazione, quella tra la Afc e l’amministrazione targata De Carolis che nasce con il project financing che ha portato alla realizzazione dello Sporting Center, dove la scorsa estate si sono sfidati team del calibro di Real Madrid, Juve e Partizan Belgrado.

“Un centro sportivo – ricorda il sindaco Marco De Carolis – nato non senza difficoltà. Ma con un’idea: quello di coinvolgere nella costruzione della struttura anche il gestore. Che ha dimostrato, a quattro mesi dall’inaugurazione con il memorial Augello, di essere in grado di animare quegli spazi con l’entusiasmo dei bambini. Iniziando così un percorso di crescita del territorio compatrese”.

Sulla formazione puntano anche il direttore tecnico e quello generale. Al primo, Raffaele Graziano, il compito di spiegare la mission dell’Academy: “Il nostro primo obiettivo è quello di prenderci cura dei ragazzi. Dando un’offerta formativa completa, ma studiata sul singolo: sulla sua età e sulle specifiche potenzialità”. Mentre il dg Mimmo Rao crede fermamente nel confronto: “Un mezzo per i più piccoli per migliorarsi: la nostra non è solo un’accademia di calcio, ma una scuola di vita. Anche grazie al torneo internazionale che ha portato i nostri campioncini a guardare le metodologie di società come il Real”.

Il motto, infatti, è “Cresciamo insieme per diventare grandi”. Come accaduto al Frosinone, che da quest’anno rappresenta la favola della Serie A. Lo spiega Ernesto Salvini, dg del team ciociaro. “Senza il nostro settore giovanile saremmo ancora in Lega Pro. Bisogna creare sinergie tra i diversi livelli. Con questo imprinting abbiamo creato 7 poli nel Lazio. E vorremmo che Monte Compatri diventasse l’ottavo: non per fare business, ma perché in provincia scopriamo più talenti che a Roma”.

I gialloblu di Stellone saranno tra le squadre partecipanti del terzo Memorial Augello, campionato internazionale dedicato a mister Giuseppe. “Una persona che – come racconta il figlio Andrea, vicepresidente dell’Academy – credeva in questo sport come sistema di valori. Il torneo è il nostro biglietto da visita. Un appuntamento che ha creato i presupposti per tante collaborazioni con realtà del livello di Madrid, Crystal Palace e Torino”.

Alla terza edizione sta lavorando Camillo Carlini, secondo vicepresidente dell’Afc, che punta tutto “su una scuola che sia basata sul rispetto e sul fair play prima che sui risultati e sulle vittorie. Vogliamo europeizzare l’Academy – conclude – per far diventare questa città il polo centrale del calcio giovanile dei Castelli Romani”.

Print Friendly, PDF & Email