Partito Democratico di Monte Porzio Catone “Il Sindaco Pulcini, con l’ossessione del PD”

Pd Monte Porzio Catone "Ecco cosa dicono “i nostri eroi”, egregio Signor Sindaco. E Le “rinfreschiamo la memoria” su certe omissioni e falsità".

0
235
circolo_pd_mpc
Circolo Pd Monte Porzio Catone

“Il Sindaco Pulcini, con l’ossessione del PD

Ecco cosa dicono “i nostri eroi”, egregio Signor Sindaco. E Le “rinfreschiamo la memoria” su certe omissioni e falsità.

La vicenda della lottizzazione Colle Formello-Roncoroni-Euroimmobiliare ha avuto origine nel lontano 1975. Il Centro Sinistra ha da sempre contrastato quell’insediamento e solo grazie alle Giunte Urilli e Buglia (Amministrazioni di Centrosinistra, sottolineiamo!) si ridusse il cubaggio a 17.000 mc dagli originari 35.000 mc.. Durante l’Amministrazione Pucci si pervenne all’annullamento del ricorso al Consiglio di Stato da parte dell’Euroimmobiliare, raggiungendo un accordo – con la realizzazione di un parcheggio – con il privato, che aveva acquisito diritti in tempi precedenti e per iniziative di altre Amministrazioni. In quella occasione, caro Pulcini, diciamocela tutta, dai banchi dell’opposizione Lei era disposto a correre il rischio di far pagare ai cittadini il peso di una eventuale sconfitta in tribunale (una pesantissima emorragia economica per le casse del Comune) e ora Lei esulta perché un tribunale riconosce valido quell’accordo che allora bocciaste. Si trattava di una vicenda giudiziaria (che faceva seguito a tante altre precedenti) nata durante l’amministrazione Gori, che tra il 2011 e il 2013 (vicesindaco Pulcini) non operò per risolvere un contenzioso che si era sviluppato tra lottizzatore e Comune. Chi è incoerente e voltagabbana?

Oggi quella storia si chiude ma resta l’insegnamento, per il futuro, di quanto sia deleterio consentire a privati di edificare in maniera sconsiderata, politica urbanistica perseguita dall’Amministrazione Pulcini. Un’Amministrazione comunale che si rispetti, oggi più che mai, ha il dovere e l’obbligo di perseguire una “corretta” politica urbanistica. Altra notazione. Nell’ultimo manifesto di Viviamo Monte Porzio si asserisce ad arte che PD sia uguale a RdBC e si cita una frase di un manifesto a firma RdBC, addebitando la paternità al PD, quale esempio di incoerenza! NULLA DI PIÙ ERRATO! RdBCRipartiamo dai Beni Comuni è un’Associazione e il PD è un partito politico, due soggetti DIVERSI impegnati su temi e battaglie comuni, ma ognuno con una sua autonomia. Stranamente il sindaco, stando alla sua ricomposizione storica delle vicissitudini Roncoroni/Colle Formello, vuol tentare di dare dimostrazione di possedere buona memoria; salvo poi divenire improvvisamente smemorato quando finge di non rammentare quali siano le sedi del PD e dell’Associazione RdBC. Il Signor Sindaco dovrebbe sapere bene che la sede del PD NON è in Via Vittorio
Emanuele, bensì in Via Verdi 21, visto che la frequentava tempo addietro. Ma i nostri
concittadini possono facilmente smascherare le falsità del Sindaco, perché conoscono bene
questa sede storica; da decenni indiscusso punto di riferimento politico e di iniziative di ogni genere, aperto a tutti.

E se oggi i membri dell’opposizione (che evidentemente non consentono sonni tranquilli al
Sindaco, visto che li vede dietro ogni angolo) sono tutti iscritti al PD, è perché il PD è una
realtà del nostro paese e questo non lo fa dormire”. Lo rende noto il Pd di Monte Porzio Catone.

Print Friendly, PDF & Email