PNRR, Andreotti “Enti locali sono la spina dorsale del Paese”

"Bene richiamo di Draghi, ora più voce in capitolo ai sindaci" lo dichiara il sindaco di Grottaferrata Luciano Andreotti

0
106
andreotti
Luciano Andreotti Parlamento Europeo

“Bene richiamo di Draghi, ora più voce in capitolo ai sindaci” lo dichiara il sindaco di Grottaferrata Luciano Andreotti

PNRR, ANDREOTTI: “ENTI LOCALI SONO LA SPINA DORSALE DEL PAESE. BENE RICHIAMO DI DRAGHI, ORA PIU’ VOCE IN CAPITOLO AI SINDACI”

Il sindaco di Grottaferrata pronto a scrivere al premier sulla gestione del Recovery Fund nei territori

“Gli enti locali sono la vera spina dorsale del Paese. Il Recovery Fund dovrà essere l’occasione per dimostrarlo”.

Con queste parole il sindaco di Grottaferrata, Luciano Andreotti, commenta le parole pronunciate alla Camera dal Capo del Governo, Mario Draghi nel corso del dibattito sul PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza),

“E’ apprezzabile che il presidente del Consiglio, Draghi abbia al tempo stesso valorizzato e richiamato alla responsabilità gli enti locali su un tema vitale come quello legato al PNRR, il piano di ripresa che governerà la ripartenza e l’uscita del Paese dalla gravissima crisi socio-economica figlia della pandemia da Covid-19”.

“Quello che si dovrà fare, vista la complessità dei progetti da realizzare e soprattutto l’impossibilità effettiva a frazionare il tutto tra gli 8mila comuni, sarà ragionare in larga parte per ambiti territoriali come si sta già facendo da qualche anno tra enti locali sulle tematiche di maggiore impatto quali sono i trasporti locali, il servizio idrico e la sanità, oltre che ovviamente alla pianificazione urbana”.

“In questo senso saranno al tempo stesso vitali le capacità e le professionalità che gli enti locali, ciascuno al proprio interno, dovrà riuscire a valorizzare al meglio delle possibilità e, in termini politici, la forza che le conferenze dei sindaci riusciranno effettivamente ad avere sulle varie tematiche oggetto di progettazione e conseguente finanziamento”.

“Sarà importante anche fare in modo, se davvero si vuole realizzare un cambio di marcia – aggiunge il sindaco di Grottaferrata – che vengano meno le tristi riproposizioni, troppo spesso praticate, di logiche e dinamiche partitiche nazionali che calano e si ripercuotono, quasi sempre negativamente, sui territori. Gli enti locali, come già fanno attraverso Anci, ma se possibile in modo da coinvolgere sempre di più e sempre meglio i sindaci nelle decisioni, dovranno diventare in questa fase effettivi partner e non solo esecutori conclusivi di decisioni prese a livelli più alti. Di questo e altro ho intenzione di scrivere al premier con l’auspicio che i miei colleghi primi cittadini dei comuni dei Castelli Romani concordino sulle prossime strategie da intraprendere all’unisono su questa materia vitale per il futuro di tutti e di ciascuno” ha concluso Andreotti.

Print Friendly, PDF & Email