Quondamcarlo e Berrè, sorprese castellane agli europei di scherma

0
2407
Francesca Quondamcarlo
Francesca Quondamcarlo argento europeo nella spada
Francesca Quondamcarlo
Francesca Quondamcarlo argento europeo nella spada

Si stanno svolgendo a Zagabria i campionati europei di scherma con l’Italia protagonista come al solito anche nella rassegna continentale. Ieri in Croazia era di scena la gara femminile di Spada e quella maschile di Sciabola. Altri i protagonisti attesi per i colori azzurri, invece due splendide sorprese hanno riportato alla ribalta da una parte la ventottenne frascatana Francesca Quondamcarlo, dopo due anni bui in polemica con la federazione per l’esclusione progressiva dalle rassegne continentali ed iridate, culminata con l’esclusione olimpica di Londra 2012, e dall’altra Enrico Berrè, giovane campione europeo juniores 2010, che nella prima rassegna importante da senior ha riscattato le prove opache di Aldo Montano e dell’argento olimpico  Diego Occhiuzzi. A fermare la spadista di Frascati la numero uno al mondo la romena Ana Branza, dopo aver regolato la forte magiara Szasz. La corsa del giovane Enrico, classe  1992) sciabolatore di Genzano di Roma è stata interrotta dal russo Yakimenko, che aveva fermato anche Occhiuzzi nei quarti, dopo la vera e propria impresa effettuata nei sedicesimi di finale. Enrico per andare a medaglia aveva sconfitto durante il cammino l’ungherese Szilagyi, campione olimpico della specialità nella gara individuale. Finiti i festeggiamenti per gli atleti dei Castelli Romani arrivano le delusioni: Valerio Aspromonte estromesso ai quarti nella corsa per l’oro con i compagni della squadra maschile di fioretto. I Castelli Romani perdono così l’occasione di rimpinguare il  loro personale medagliere nella rassegna che si concluderà domani.

Nicola Gallo