Sinistra Italiana “No alla normalizzazione della repressione”

Così in una nota il segretario regionale di Sinistra Italiana del Lazio Danilo Cosentino

0
92
presidiostudenti
“Il presidio che si è tenuto ieri a Roma e a cui Sinistra Italiana ha partecipato ha espresso come un’unica voce la condanna della repressione e della violenza a cui assistiamo ormai da giorni ai danni di studenti e studentesse che protestano pacificamente.
Così come è esecrabile l’accanimento nei confronti dei ragazzi e delle ragazze, attivisti per l’ambiente”. Così in una nota il Segretario di Sinistra Italiana Lazio, Danilo Cosentino, a margine del presidio a Roma sui fatti di Pisa –

“Le parole dei rappresentanti del Governo palesemente avallano queste metodologie repressive e autoritarie che non ci appartengono e non possono passare verso la fase di normalizzazione e accettazione voluta dalle destre.
Con la comunità di Sinistra Italiana Lazio terremo alta l’attenzione sulla sistemica violazione dei diritti costituzionali che, non è un mistero, per le destre non costituiscono un valore, ma un impedimento”. Conclude Cosentino.