Terremoto, giovedì 19 gennaio scuole chiuse a Monte Compatri

0
771
marco_de_carolis
Marco De Carolis
Marco De Carolis
Marco De Carolis Sindaco Monte Compatri

Giovedì (19 gennaio ndr) scuole chiuse a Monte Compatri. È questa la decisione del sindaco Marco De Carolis, in seguito alle forti scosse di terremoto di mercoledì, con epicentro tra L’Aquila e Rieti, avvertite distintamente anche sul territorio monticiano. Una scelta presa dal primo cittadino “in via precauzionale” e per garantire ulteriori “accertamenti circa la presenza di eventuali lesioni o fessurazioni che possano incidere sull’idoneità statica della struttura”, si legge nell’ordinanza sindacale numero 8. Nella mattinata del 18 gennaio, gli agenti della Polizia Locale e i volontari della Protezione Civile -Beta 91, dopo aver coadiuvato le operazioni di evacuazione dei plessi scolastici compatresi, hanno monitorato lo stato delle strutture, senza rilevare danni agli stabili. Anche nelle case di cura e nel centro storico non sono stati registrati cedimenti. “Sono consapevole – dichiara De Carolis – che questa scelta può creare dei disagi, soprattutto ai genitori. Io però, da responsabile della sicurezza dei miei concittadini, voglio effettuare degli approfonditi esami sulla staticità delle scuole, dopo le continue scosse di oggi. La terra, infatti e purtroppo, continua a tremare. Con degli sbalzi di magnitudo che suggeriscono la massima prudenza. Ecco perché domani, giovedì 19 gennaio, le attività didattiche sono sospese”.

ordscuolechiusemontecompatri
Ordinanza chiusura scuole a Monte Compatri
ordscuolechiusemontecompatri
Ordinanza chiusura scuole a Monte Compatri

 

Print Friendly, PDF & Email