Velletri, altri 2 casi di Coronavirus il 15 Aprile

Coronavirus, gli aggiornamenti quotidiani da Velletri con il diario di giovedì 16 aprile del sindaco veliterno Orlando Pocci

0
592
tabella_velletri_15_04
Tabella 15 aprile Velletri

Gli aggiornamenti quotidiani da Velletri con il diario di giovedì 16 aprile del sindaco veliterno Orlando Pocci:

“Giovedì 16 aprile 2020

La Regione Lazio ha emanato l’ordinanza che autorizza gli spostamenti, all’interno del proprio comune o verso comune limitrofo, per lo svolgimento in forma amatoriale di attività agricole e la conduzione di allevamenti di animali da cortile, sempre esclusivamente nel rispetto di quanto previsto dai Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da COVID-19. Una decisione importante che consentirà a molti concittadini di potersi prendere cura dei propri orti e dei propri animali domestici con maggiore serenità.

E sempre a sostegno dell’agricoltura c’è anche il bando dell’Arsial che sostiene la consegna a domicilio dei prodotti agricoli “Made in Lazio”, qui trovi il bando.

La situazione sanitaria, comunicata dalla ASL, fa registrare due nuovi casi di contagio, nel dettaglio della tabella riepilogativa puoi verificare l’andamento dell’epidemia a Velletri.

tabella_velletri_15_04
Tabella 15 aprile Velletri

Oltre l’emergenza sanitaria, tutti sappiamo che muterà rapidamente la condizione di molte persone che vedranno peggiorare la qualità della loro vita ed è verso di loro che dobbiamo concentrare uno sforzo maggiore per farci trovare pronti alla nuova domanda di assistenza che arriverà. Nella nuova fase è necessaria una nuova programmazione e rielaborazione dei servizi socioassistenziali. Coinvolgeremo le associazioni e il terzo settore per analizzare e conoscere i nuovi bisogni e ripensare i servizi attraverso la co-progettazione con le realtà del territorio. Questa esperienza ci sta insegnando che è necessario il contributo di tutti per poter superare la fase acuta della crisi e combattere non solo una povertà economica ma anche educativa e sociale. Attiveremo presto tavoli tematici per progettare insieme il futuro che ci aspetta”. Lo scrive Pocci.