Grande successo per il Dolce Roma Fest-The World of Pastry

Un week-end all'insegna della dolcezza culinaria

0
281
Palazzo dei Congressi-Roma
Palazzo dei Congressi-Roma- Foto di Damiana Pelagatti

Sebbene un vento gelido che ha sferzato la Capitale e fatto scoppiare una porta-finestra del Palazzo dei Congressi, e un inizio incerto da parte dell’organizzazione, l’ultimo week-end di novembre si è concluso con tanta…dolcezza!

E sì, perché nelle giornate del 25 e del 26 novembre 2023, a Roma, presso il Palazzo dei Congressi, si è svolto con grande successo il Dolce Roma Fest-The World of Pastry.

Due giornate ricche di incontri che hanno visto pastry chef di fama internazionale, professionisti del settore e produttori dolciari incontrare il pubblico di appassionati sul palcoscenico di Roma. Più di 100 appuntamenti hanno animato i suggestivi spazi del Palazzo dei Congressi, uno dei luoghi più prestigiosi della Capitale, cornice perfetta per ospitare un programma ricco di incontri e di proposte. Dalla cioccolateria al gelato, passando per la pasticceria secca, fino ai lievitati e al cake design, Roma Dolce Fest ha racchiuso, in un weekend di incontri tra aziende, addetti ai lavori e il pubblico capitolino, le migliori espressioni della pasticceria nazionale.

Ma non sono mancati dei piccoli inconvenienti: dal pos che non funzionava ad orario di apertura utile a pagare i token(moneta virtuale da spendere durante gli acquisto in fiera), alla masterclass di Macarons che non si è potuta svolgere in quanto i forni che avevano previsto per l’utilizzo non entravano nella cabine adibite ad aule-studio.

E, come sempre, non sono mancate le lamentele di alcuni visitatori, sia, giustamente, per questi disguidi tecnici, sia per il costo del biglietto, a loro giudizio troppo alto, solo per vedere alcuni stand enogastronomici nei quali avrebbero dovuti spendere altri soldi per riportarsi indietro le prelibatezze dolciarie.

Damiano Carrara: ospite d’onore della giornata di sabato 25 novembre

Numerosi gli chef che si sono alternati nelle loro esibizioni. Ma l’attenzione maggiore era rivolta a lui: Damiano Carrara, chef toscano di fama internazionale, che ci ha mostrato in diretta alcuni dei suoi lavori artigianali con il cioccolato, e in particolare l’evoluzione della torta di carota.

La determinazione, la passione ed il talento lo portano inizialmente a studiare negli Stati Uniti, da cui si riporterà dietro l’uso massiccio di spezie in cucina, soprattutto di zenzero e cannella, con le quali si distingue nella sua pasticceria con sede a Lucca.

La sua è una pasticceria stagionale e adatta a tutti, sia a chi è intollerante al lattosio; infatti, non usa nè lattosio nè glutine, ma è anche per i vegani, impiegando, nei suoi ingredienti, farina di piselli o di patata.

Alla domanda:’ Puoi portare con te sono 3 ingredienti nello Spazio: quali sceglieresti?’ e lui ha risposto, senza dubbi:” Caffè, mascarpone e uova da cui ci esce fuori un bel tiramisù!”. Continuando con i ricordi culinari ed olfattivi, il suo preferito era il ragù che gli faceva il babbo: era un ragù “tirato”. A fine evento, è stato possibile farsi fotografare insieme a lui.

Le parole di Giammarco Mineo

“Abbiamo messo a punto un programma di attività ricco ed eterogeneo – commenta Giammarco Mineo,
ideatore del format e con Elena Morabito e Giuseppe Cicconi nel board di Alcama, la società che cura
l’organizzazione dell’ evento- con l’obiettivo di far vivere un’esperienza quanto più immersiva possibile nel mondo dei dolci.
I visitatori potranno osservare i grandi maestri pasticceri all’opera durante i cooking show,
ma anche avvicinarsi alle tecniche e preparazioni con le masterclass che spaziano dall’abc della pasticceria al cake design, il tutto passando da un assaggio all’altro tra gli stand dei nostri espositori”.
Tra le tante attività Dolce Roma Fest mette al centro due contest che danno la possibilità a tutti i pasticceri di confrontarsi con alcune preparazioni dolciarie:
tema miglior maritozzo per i professionisti, miglior torta al cioccolato e miglior torta decorata per i pasticceri amatoriali.
Sarà una giuria tecnica a decretare i vincitori, svelati durante il festival, che
riceveranno come premio un’esclusiva masterclass di pasticceria.
Un altro tra i tanti appuntamenti imperdibili è il Contest Ugly cake: l’inedito concorso social ideato dal team di DRF per celebrare non solo il meglio della pasticceria ma,
in questo caso, anche le torte più brutte.
Partecipare è semplice: basterà pubblicare la foto della propria torta (brutta) taggando le pagine social dell’evento.  I primi 10 partecipanti avranno in regalo due biglietti d’ingresso all’evento e l’autore della torta più brutta vincerà un’esclusiva
masterclass di pasticceria.
A Dolce Roma Fest non può mancare il momento dedicato alla colazione. Infatti i pasticceri del festival ogni
mattina daranno un caloroso benvenuto con cornetti appena sfornati ed i maestri della Latte Art dello stand di Fattoria Latte Sano prepareranno straordinari cappuccini
d’autore. Ma le attività presso lo stand Latte Sano non si fermano alla colazione:
qui l’arte del gelato incontra i lievitati dolci e salati e il meglio della Mixology con un
percorso a base di cocktail d’autore.
Dolce Roma Fest presenta inoltre Pastry Chef’s Secret, lo spazio Q&A che permetterà ai visitatori di conoscere le tecniche, gli abbinamenti, la scelta degli ingredienti e tutti i
segreti della pasticceria, interfacciandosi direttamente con un mastro pasticcere che
risponderà a tutte le domande del pubblico.