LAZIO SCHERMA: GLI SPADISTI BIRRI, DI LAZZARO E QUATTRINI SUL PODIO AD ARICCIA

Finesettimana entusiasmante per gli spadisti della scuola di scherma Emmanuele F.M. Emanuele – Lazio Scherma Ariccia

0
35

Finesettimana entusiasmante per gli spadisti della scuola di scherma Emmanuele F.M. Emanuele – Lazio Scherma Ariccia, che centrano ampiamente l’obiettivo qualificazione alla gara zonale.

Nella giornata dedicata alla categoria cadetti (2006-2008) nessun acuto, ma accedono alla fase successiva Stefano Bonuomo, Leonardo D’Agostino, Martina Guerrieri (gruppo elite nazionale) e la cadettina primo anno Andrea Giampieri, di cui sentiremo sicuramente parlare in futuro!

Brillanti i risultati nella gara della categoria Giovani (2005-2003): Mattia Birri conquista la medaglia d’argento dopo una gara impeccabile; Alessandro Di Lazzaro si piazza al terzo posto, sconfitto dall’amico Birri in semifinale e Maria Clara Quattrini conquista un meritatissimo bronzo nella difficile competizione femminile.

Soddisfatti i maestri dello staff di spada per il carattere dimostrato da tutti i ragazzi durante il finesettimana e per i risultati arrivati dopo costanti e impegnative sedute di allenamento.

Elisabetta Castrucci, felice, commenta: ”Alessandro ha sofferto moltissimo per i crampi durante gli assalti della fase finale della gara, tenendo duro fino all’ultimo… Mattia ha espresso una scherma notevole a livello tecnico, gestendo situazioni complicate fino al 13-10 della finale; ed infine Maria Clara, che ha dimostrato tutto il suo valore in una gara con atlete anche di quattro anni più grandi”.

Qualificati anche William David Sica (gruppo elite nazionale), Tommaso Frattoni; Martina Guerrieri (gruppo elite nazionale) e Chiara Valdiserri.

Nello stesso finesettimana si sono svolte le prove di Circuito Europeo under 17 : la spadista Martina Guerrieri è stata impegnata a Bratislava ma non ha espresso la sua brillante scherma; mentre la sciabola si è difesa in trasferta a Meylan con Ettore Castrucci, che termina 48° su 173 atleti e 4° degli Italiani presenti e Francesco Pellegatta, che ha sofferto maggiormente l’emozione della prima gara all’estero.

A Tunisi, Enrico Berrè è stato purtroppo costretto al ritiro per un lieve infortunio.