Prc Roma “lavoratori continuano a morire sul lavoro”

Prc Lavoro Roma dopo i fatti di Ostia di giovedì 4 maggio attacca "Si ferma l'epidemia legata al Coronavirus, ma i lavoratori conitnuano a morire sul lavoro"

0
491
bandieraprc
Bandiera Prc

“PRC Roma: “si ferma l’epidemia, ma i lavoratori continuano a morire sul lavoro”

Il Partito della Rifondazione Comunista esprime la propria vicinanza e le condoglianze alla famiglia di Carlo P. Morto giovedì 4 maggio di lavoro ad Ostia, cadendo da un’impalcatura di un cantiere edile. Ancora una volta l’assenza di controlli da parte dell’ispettorato territoriale del lavoro e dei servizi di prevenzione sicurezza lavoro delle ASL ha dato il suo frutto amaro della morte di un lavoratore. Non ci sono scusanti per la politica, le azioni messe in campo dall’assessore regionale al lavoro, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro sono inefficaci. Lo dimostrano le morti sul lavoro che continuano a succedersi ad un ritmo incontrollato. È giunta l’ora che la Regione Lazio agisca con forza perché nessun lavoratore muoia sul posto di lavoro, ci aspettiamo quindi un immediato ripristino degli organici e dei mezzi delle ASL per quanto riguarda i servizi di prevenzione e salute sui luoghi di lavoro. Senza controlli non c’è sicurezza”. Dichiara PRC Lavoro Roma