Rifiuti, Flash mob di Fratelli d’Italia sotto il palazzo della Regione Lazio

Flash mob promosso dalla Federazione della Provincia di Roma di Fratelli d'Italia sul tema rifiuti perchè "Raggi e Zingaretti sono due facce della stessa medaglia"

0
263
flashmobfdi
Flash mob di Fratelli d'Italia alla Regione Lazio

Mattinata di mobilitazione promossa dalla Federazione della Provincia di Roma di Fratelli d’Italia sul tema dei rifiuti, davanti al palazzo della Regione Lazio in via Cristoforo Colombo, sede della giunta Zingaretti.

“Zingaretti e Raggi sono le due facce della stessa medaglia – dichiarano da Fratelli d’Italia – che sul tema dei rifiuti si è manifestata come un grande e comune fallimento”. Presenti oggi alle ore 12 a manifestare tanti militanti provenienti dalla Provincia di Roma il Consigliere Metropolitano Andrea Volpi, il Consigliere Regionale Giancarlo Righini, promotore dell’emendamento approvato in aula al bilancio regionale che impegnava la giunta alla chiusura dell’impianto di Albano Laziale, unitamente al collega alla Pisana Fabrizio Ghera, l’On Paolo Trancassini Coordinatore Regionale di FdI, l’On. Marco Silvestroni, Presidente della Federazione Provinciale e tanti amministratori locali del partito di Giorgia Meloni, tra cui il Sindaco di Palombara Sabina Alessandro Palombi e la candidata all’assemblea capitolina Rachele Mussolini.

Una manifestazione per fare emergere quanto le responsabilità della Regione Lazio non siano inferiori a quelle di Roma Capitale, sul tema della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, divenuto emergenza permanente a Roma. In particolare dai territori della Provincia arriva il grido di dolore per un trattamento che vede i 120 comuni dell’area metropolitana completamente dimenticati e assoggettati solo come una grande discarica di Roma. L’attenzione in particolare si è focalizzata sulla recente riapertura della discarica di Albano Laziale, in zona Roncigliano, che tanto allarme e preoccupazione sta destando tra i cittadini di Albano e di tutta l’area dei Castelli Romani.

“Invito Zingaretti ad assumersi le sue responsabilità – ha sottolineato Marco Silvestroni – e chiudere quanto prima la discarica di Albano, che già ha arrecato seri danni ambientali alle falde della zona e conseguentemente alla salute dei residenti”.

Print Friendly, PDF & Email